sabato , 26 Settembre 2020
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 27 febbraio 2020

Il Punto sul Bari del 27 febbraio 2020

Questa squadra non ha fame

 

Nella seconda trasferta consecutiva aTerni i biancorossi erano chiamati al risultato pieno dopo aver pareggiato contro la Cavese per 1 – 1. Ieri, contro la Ternana, la squadra biancorossa ha ottenuto il suo secondo pareggio consecutivo, questa volta per 2 – 2. La cosa che ha lasciato un po’ interdetti è il fatto che nella ripresa, il Bari ha mostrato dei grossi limiti, soprattutto a centrocampo dove è stato inesistente. Altro limite è stato subire le due reti su palle inattive, la prima su punizione, la seconda su calcio d’angolo. E questo, per una squadra che ambisce a vincere il campionato è una cosa che non dovrebbe accadere. Una cosa è certa. Oltre ad avere dei limiti i biancorossi hanno dimostrato di non aver fame, al contrario della Reggina che a Catanzaro ha dato grande prova di forza e per questo meritano la posizione che attualmente occupano.

 

COSA VA – Il minuto 29’ del primo tempo dove il Bari si è mostrato più propositivo rispetto ai minuti precedenti.

 

COSA NON VA – La difesa. Entrambe le reti subite sono arrivate da calci piazzati. Da rivedere qualcosa.

 

TOP & FLOP – Quando è stato chiamato in causa non ha deluso le aspettative del tecnico. Il giocatore in questione è Simeri il quale è riuscito a cambiare le sorti della gara. Nota negativa merita la difesa nell’occasione delle due reti subite.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – Avrebbe dovuto non fare il turn – over in quanto si dice che “squadra che vince non si cambia”.

 

IL FUTURO – Il trittico di partite si concluderà domenica con l’Avellino che il Bari riceverà al “San Nicola”. Sarà importante scendere in campo con la giusta concentrazione, la giusta grinta e con la giusta “fame”, cosa che è mancata in queste due ultime partite.

Tutto su Micol Tortora