mercoledì , 25 Novembre 2020
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 27 ottobre

Il Punto sul Bari del 27 ottobre

Primo tempo sottotono, poi nella ripresa…

 

Bari dai due volti. Nei primi quarantacinque minuti squadra di Auteri non pervenuta, nella ripresa invece si è vista un’altra squadra grazie anche ad un calo fisico degli ospiti. Come si diceva prima primo tempo senza grandi emozioni. Le uniche sono state l’autorete di Ciofani al 10’ e la rete del pareggio realizzata da Di Cesare al 40’. Poi più nulla. A questo punto ci si chiede perché questo “blackout” iniziale?

 

COSA VA – La ripresa dove il Bari è entrato in campo con più appiglio rispetto al primo tempo.

 

COSA NON VA – Il primo tempo. Squadra che ha trovato difficoltà ad arrivare ad impensierire il portiere avversario. Mai pericolosi.

 

TOP & FLOP – Buone le prestazioni di Di Cesare, più che difensore, attaccante aggiunto; Maita che, anche ieri, è riuscito ancora una volta ad essere l’uomo in più anche quando nel primo tempo la squadra non ha girato come doveva. Positiva anche la prestazione di Marras il quale ha dato il la al vantaggio biancorosso. È stato l’uomo ovunque. Non hanno convinto invece Ciofani per l’autorete e D’Ursi perché non ha convinto appieno.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – Dovrà capire e porre rimedio al primo tempo dei suoi ragazzi che non è stato eccelso. Ha tempo per farlo perché al derby mancano ancora cinque giorni.

 

IL FUTURO – Bisognerà tentare di sfatare il tabù “Zaccheria” visto che i biancorossi non vincono contro i satanelli dal lontano 1984. In quell’anno fu una rete di Onofrio Loseto a regalare l’ultima gioia in casa biancorossa. E, proprio in quell’anno, il Bari fu promosso in serie cadetta.

Tutto su Micol Tortora