domenica , 17 Ottobre 2021
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 27 settembre 2021

Il Punto sul Bari del 27 settembre 2021

La Puglia calcistica domina il Girone C

 

Bari 11 punti; Taranto e Monopoli 10; Virtus Francavilla 9. Dopo cinque giornate di campionato la classifica parla pugliese. Purtroppo manca all’appello solo il Foggia attualmente all’undicesimo posto con soli 6 punti. Il pareggio rimediato ieri in casa contro la Paganese ha detto che la squadra biancorossa è ancora prima in classifica, ma rimane il rammarico di non aver portato a casa l’intera posta in palio soprattutto per il fatto che i biancorossi, dopo solo un minuto di gioco, erano già in vantaggio. Bisogna anche dire che la squadra di Mignani ha affrontato una formazione con giocatori come Piovaccari, Zito, Castaldo, Firenze che in campo si sono fatti sentire impegnando in alcune circostanze Frattali. Alla fine si può dire che il punto conquistato sia giusto.

 

COSA VA – Rispetto ai primi quarantacinque minuti è piaciuta di più la ripresa dove entrambe le squadre hanno dato più spettacolo con vari capovolgimenti di fronte.

 

COSA NON VA – Non essere riusciti a chiudere la partita dopo il vantaggio arrivato dopo 1’ di gioco. Il Bari ha tutte le caratteristiche e gli uomini giusti per poter chiudere una partita.

 

TOP & FLOP – Su tutti Frattali il quale in due circostanze è riuscito ad evitare la rete del pareggio la quale purtroppo è arrivata al 30’ della ripresa. Buone anche le prestazioni di Maita, Di Cesare e Terranova. Su tutti, però, prestazione più che buona da parte dell’argentino Botta che ha fatto vedere di che pasta è fatto inventando il gioco e realizzando la sua prima rete con la maglia biancorossa. Al contrario dell’attacco che non è riuscito a dare il giusto peso. Ci si aspettava qualcosa in più da parte di Simeri e di Antenucci, quest’ultimo ha sbagliato anche un calcio di rigore che avrebbe potuto portare il Bari sul 2 – 0.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – E’ riuscito a preparare al meglio questa partita caricando a dovere i suoi. E’ riuscito ad organizzare al meglio la sua squadra quando è rimasta in dieci. Contro la Paganese cosa chiedergli di più?

 

IL FUTURO – Si chiama Messina che il Bari affronterà fuori casa nel turno infrasettimanale di mercoledì, squadra siciliana che ieri ha perso a Picerno per 2 – 1. Sarà importante scendere in campo determinati così come fatto contro la formazione di Grassadonia.

Tutto su Micol Tortora