domenica , 23 Gennaio 2022
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 28 novembre 2021

Il Punto sul Bari del 28 novembre 2021

Serviva continuità di risultati e contro il Latina si è proseguito non senza difficoltà. Alla vigilia di questa delicata partita il tecnico biancorosso aveva dichiarato che avrebbero incontrato una formazione in forma e la squadra di Di Donato è riuscita fino al 30’ del primo tempo, a bloccare il gioco dei centrocampisti biancorossi bloccando così il rifornimento per le punte. Per fortuna il risultato è stato sbloccato al 32’ da Antenucci grazie ad un rinvio sbagliato del portiere Cardinali. Quando, poi, la squadra laziale è riuscita a pervenire al pareggio con Di Livio, figlio del famoso Di Livio della Juventus, sul “San Nicola” è calato il gelo tra i tifosi visto che il Latina rievoca situazioni non proprio positive per i colori biancorossi. A fine gara il risultato ha dato ragione alla formazione di Mignani, ma i ragazzi di Di Donato sicuramente sono usciti dal rettangolo di gioco a testa alta dopo aver affrontato la capolista.

 

COSA VA – In campo è scesa la stessa formazione che ha battuto in trasferta la Fideli Andri. E tutti quelli scesi in campo hanno risposto presente.

 

COSA NON VA – Il centrocampo visto nei primi 30’. I giocatori avversari sono riusciti a bloccare proprio il reparto nevralgico del gioco biancorosso. Gli stessi centrocampisti in campo avrebbero dovuto cercare situazioni diverse.

 

TOP & FLOP – Su tutti Paponi il quale, ancora una volta, non ha deluso le aspettative del tecnico. Imbeccato in maniera perfetta con un cross dalla destra ha staccato benissimo di testa mettendo la palla alle spalle del portiere avversario. Da rimarcare ancora una volta la buona prova di Maita e di Botta. Nota un po’ stonata è stata la prestazione di Celiento che, nell’occasione della rete del pareggio di Di Livio, avrebbe potuto contenerlo meglio.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – Purtroppo in occasione dell’importante gara contro l’Avellino non potrà disporre di alcuni giocatori a causa di squalifiche e di infortuni. Da martedì dovrà incominciare a preparare al meglio una partita che sarà sicuramente una battaglia.

 

IL FUTURO – Si chiama Avellino in trasferta e giocare su questo campo non è mai stato facile per nessuno. I biancorossi troveranno una squadra sicuramente “gasata” dopo la vittoria esterna per 2 – 1 sul campo della Turris. I biancorossi dovranno scendere in campo sia con i piedi, ma soprattutto con la testa, perché sarà una partita molto molto difficile.

Tutto su Micol Tortora