giovedì , 26 Maggio 2022
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 29 dicembre 2014
micol bari calcio

Il Punto sul Bari del 29 dicembre 2014

Questa squadra ha tanto bisogno di rinforzi. Così com’è è incompleta
Dopo la decima sconfitta subita proprio ieri in campionato si è capito che questa squadra ha un bisogno incredibile di essere rafforzata nel mercato di gennaio. Contro lo Spezia si è capito che il Bari è da completare in qualsiasi reparto, dalla difesa all’attacco, reparto che contro i liguri ha lasciato davvero a desiderare. Vero è che contro lo Spezia il Bari ha mostrato carattere e voglia di fare, ma se capitano quasi dieci palle – goal e non riesci a metterne in porta neanche una, vuol dire che qualche problema c’è. Per non parlare poi della palla calciata da Galano nella ripresa che ha colpito in pieno la traversa. Ora dal mercato di gennaio ci si aspetta dalla società un importante “discesa in campo” per tentare nel girone di ritorno di tentare la “remuntada” per cercare di arrivare almeno in zona playoff.

COSA VA – Contro lo Spezia che proprio da ieri è salito al quarto posto in classifica con 33 punti i biancorossi hanno messo in campo la grinta e la voglia del loro allenatore senza però riuscire a portare a casa un risultato positivo visto che dopo la rete del 2 – 0 si sono spenti e, soprattutto, non hanno creduto nella rimonta.

COSA NON VA – Lo si diceva prima. Il fatto che non hanno creduto nella rimonta dopo essere andati sotto di due reti. Questo, poi, ha comportato il fatto di subire la terza rete con due attaccanti ospiti e con la difesa del Bari composta da cinque giocatori che non sono riusciti a fermare i due.

TOP & FLOP – Tra i migliori c’è sempre da menzionare il centrocampista Romizi davvero l’anima di questa squadra sempre in grado di dare il suo contributo a questa squadra.. Note negative sono arrivate dal portiere Donnarumma che nell’occasione della seconda rete non è uscito nella sua area di competenza, da Minala il quale pur sapendo di essere stato ammonito nei primi minuti ha commesso un fallo da doppia ammonizione. E per concludere Caputo il quale in due occasioni non è riuscito a mettere la palla in rete da pasizioni favorevoli. Così proprio non va per una formazione che dovrebbe cercare di aspirare alle zone alte della classifica e che invece oggi si ritrova relegata al quindicesimo posto in classifica a soli 25 punti.

CONSIGLI PER IL MISTER – da quando è arrivato, precisamente da un mese e undici giorni, è riuscito a dare la sua mano alla squadra. Si vede che i biancorossi hanno percepito quello che i loro allenatore gli ha chiesto. Però ci sarà molto da lavorare.

IL FUTURO – Si spera che dopo aver chiuso un anno disastroso con appena 25 punti in classifica e con dieci sconfitte in campionato, il prossimo anno possa dare un pò più soddisfazioni a tutti, a partire dalla società, al suo tecnico e, soprattutto, a tutti quei tifosi che nel mercato estivo hanno creduto in un progetto abbonandosi in undici mila. E poi c’è l’intera città che aspetta di rivedere il Bari degli ultimi tre mesi dello scorso anno quando ha fatto qualcosa di straordinario che è entrato dalla propria principale ai playoff.
Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.