sabato , 28 Maggio 2022
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 29 marzo

Il Punto sul Bari del 29 marzo

Questo pazzo pazzo Bari

Contro il Trapani i ragazzi di Alberti hanno sofferto, combattuto fino all’ultimo e sono riusciti a portare a casa una vittoria importantissima in chiave classifica
Quello visto a Trapani si può definire un pazzo pazzo Bari. Dopo essere andato in svantaggio di due goal a zero nei primi undici minuti i biancorossi sono stati in grado di rialzare la cresta e di arrivare prima al pareggio e, poi, di passare in vantaggio mantenendo il 4 – 3 fino alla fine soffrendo fino all’ultimo anche in dieci contro undici. Quella contro un’altra grande come la squadra siciliana è stata una grande prova di forza da parte dei ragazzi di Alberti che hanno dimostrato di potersela giocare contro chiunque. Ora il Bari è atteso domenica prossima all’ora di pranzo contro un’altra grande, l’Empoli, seconda forza del campionato. Sognare non costa nulla…

COSA VA – La grande determinazione e forza di rialzarsi dopo aver subito in appena undici minuti due goal. Qualsiasi squadra si sarebbe lascaiat andare ma non il Bari che ha creduto nei propri mezzi ed alla fine con tanta sofferenza il Bari è riuscito a portare a casa i tre punti. Grandi.

COSA NON VA – La difesa. Sul primo goal subito i due centrali sono rimasti praticamente immobili.Sul seondo ha grandi responsbilità il portiere Guarna che avrebbe potuto fare di più.

TOP & FLOP – Su tutti Nadarevic cherientrato dopo tre settimane di stop per squalifica ha dato il suo contributo alla vittoria dei bincorossi. Ha dato palla a Galano per il 2 – 2 e ha dato il la a Calderoni in contropiede di realizzare la rete del 2 – 4. Grandioso.

CONSIGLI PER IL MISTER – Che dire ad un mister quando la sua squadra vince soffrendo sul campo della terza in classifica? Nulla. A questo punto si spera che anche contro la gara contro l’Empoli di otto giorni fa al “San Nicola” i biancorossi possano fare la stessa gara di Trapani, escludendo però i primi undici minuti…

IL FUTURO – Mancano solo dieci gare alla fine del campionato e i biancorossi dovranno tentare il tutto per tutto per arrivare quanto prima alla salvezza. Ma se poi dovesse arrivare qualcos’altro?
Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.