martedì , 7 Luglio 2020
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 29 ottobre

Il Punto sul Bari del 29 ottobre

Finalmente dopo due pareggi consecutivi contro la Turris ed il Marsala, il Bari è tornato alla vittoria contro il Locri. Nella gara contro i calabresi è piaciuta la determinazione che i ragazzi di Cornacchini hanno messo in campo rispetto alle due precedenti gare. Si è vista una squadra che ha giocato sempre con palla a terra, si sono viste verticalizzazioni veloci e si sono rivisti i cross dalle fasce che hanno fatto poi la differenza.

 

COSA VA – La grinta e la determinazione che i biancorossi hanno messo in campo dal primo all’ultimo minuto di partita. Non hanno mai perso la concentrazione, tant’è che non hanno mai lasciato il pallino del gioco agli avversari.

 

COSA NON VA – Rispetto alle ultime due gare, nella gara di ieri è filato tutto liscio.

 

TOP & FLOP – C’è da fare un plauso a tutti i giocatori scesi in campo, da Marfella a Pozzebon, quest’ultimo tornato nuovamente al goal dopo un infortunio. Buona la prestazione di Brienza che ieri è stato determinante in campo è vero e proprio punto di riferimento per tutti i giovani giocatori in campo.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – Sembra che il nuovo modulo adottato, il 4 – 3 – 1 – 2 sia quello giusto per far giocare giocatori che con il 4 – 3 – 3 rimarrebbero in panchina. Durante la settimana il tecnico è riuscito a motivare tutti i suoi ragazzi ed alla fine il risultato si è visto.

 

 

IL FUTURO – Si chiama Acireale che il Bari incontrerà in trasferta. Questa sarà una partita da non sottovalutare visto che i siciliani hanno pareggiato in trasferta per 2 – 2 l’ultima gara di campionato. Sarà importante affrontare anche questa partita con la mentalità giusta e, soprattutto, con la giusta determinazione fatta vedere contro il Locri.

Tutto su Micol Tortora