martedì , 29 Settembre 2020
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 29 settembre 2019

Il Punto sul Bari del 29 settembre 2019

Finalmente è arrivata la vittoria

 

Il trittico di partite che ha visto protagonista il Bari si è chiuso ieri a Picerno con una vittoria dopo una sconfitta ed un pareggio. L’ultima gara ha visto una squadra finalmente dialogare in campo, anche con fraseggi e con pochissimi lanci lunghi che si sono potuti contare sulle dita delle mani. In questi pochi giorni da quando è arrivato nel capoluogo pugliese, Vivarini ha lavorato di più sotto l’aspetto psicologico e ieri i suoi ragazzi hanno incominciato a mettere a frutto i suoi consigli. Speriamo che questo sia l’inizio della rimonta.

 

 

COSA VA – Lo si diceva prima. Finalmente in campo si è visto dialogare i giocatori, cosa che non accadeva da un po’ di tempo.

 

COSA NON VA – A metà ripresa i biancorossi invece di continuare ad attaccare hanno arretrato il loro baricentro, difendendosi un po’ troppo. Da migliorare.

 

TOP & FLOP – Hanno raggiunto tutti la sufficienza. Su tutti, però, Simeri, il quale è sembrato “rigenerato” dal nuovo tecnico. Non ha convinto invece la prestazione di Kupisz. Sotto tono. Oltre a lui non ha convinto la prestazione di Berra che ha sofferto più del dovuto le incursioni di Esposito.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – In poco tempo è riuscito ad “equilibrare” la squadra. Ora che lavorerà quotidianamente con i suoi sicuramente si vedrà un altro Bari.

 

IL FUTURO – Si chiama Cavese che i biancorossi ospiteranno domenica prossima al “San Nicola”. Gli ospiti arriveranno in Puglia forti della vittoria interna per 2 – 0 contro l’Avellino. Quella di domenica sarà sicuramente una partita insidiosa perché, di sicuro, la Cavese non vorrà di certo sfigurare.

Tutto su Micol Tortora