domenica , 25 Ottobre 2020
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari dell’1 novembre 2015

Il Punto sul Bari dell’1 novembre 2015

I biancorossi ringraziano Faraoni

Il secondo pareggio interno non soddisfa i tifosi del Bari visto che anche ieri i biancorossi e il mister sono usciti tra i fischi e qualche applauso. Dopo i primi venti minuti giocati a gran ritmo da entrambe le squadre, il Bari ha smesso di giocare dopo aver subito la rete avversaria. Ancora una volta non ha convinto il gioco dei ragazzi di Nicola e per fortuna che a tre minuti dal termine della gara è arrivata l’autorete di Faraoni altrimenti il Bari avrebbe subito la sua prima sconfitta davanti al proprio pubblico.

COSA VA – La linea “verde” che Nicola ha schierato nuovamente dopo la partita di Vercelli. Non hanno affatto demeritato i vari Puscas, Donkor, Rada e Gentsoglou. Il tecnico biancorosso è stato bravo a dargli ancora fiducia che è stata ben ripagata.

COSA NON VA – I biancorossi continuano ancora a non esprimere un vero e proprio gioco. Bisognerà lavorare proprio su questo perché se il Bari con il parco – giocatori che ha dovesse trovare anche il gioco allora non ce ne sarebbe per nessuno. Inoltre l’attacco continua ancora a non essere determinante.

TOP & FLOP – Buona la prestazione della linea “verde” e di Rosina il quale risulta essere l’attaccante più pericoloso. Giù la difesa del Bari in occasione della rete del Novara. Hanno concesso a Faragò di mettere dentro di testa senza che nessuno lo contrastasse.

CONSIGLI PER IL MISTER – Dovrà lavorare molto sulla psicologia dei suoi giocatori affinchè possano rimanere tutti concentrati dal primo all’ultimo minuto perché la rete di ieri poteva essere davvero evitata.

IL FUTURO – Si chiama Vincenzo Torrente. L’ex tecnico del Bari, infatti, tornerà nuovamente al “San Nicola” con la sua Salernitana venerdì sera nell’anticipo della dodicesima giornata di campionato. Oltre a Torrente i tifosi biancorossi potranno riabbracciare un loro ex idolo, Daniele Sciaudone. Sicuramente per entrambi quella di venerdì non sarà una gara come tutte le altre.

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.