giovedì , 24 Settembre 2020
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari dell’11 febbraio

Il Punto sul Bari dell’11 febbraio

I biancorossi soffrono ma vincono. Ma il gioco ancora non convince

 

Dopo le due sconfitte esterne, soprattutto quella contro la Turris che ha lasciato uno strascico di polemiche, il Bari si è rifatto in casa contro il Marsala, squadra che ha dato filo da torcere alla formazione di Cornacchini. I siciliani hanno dimostrato di non avere nessuna “paura reverenziale” nei confronti della capolista tanto da andare per primi in vantaggio. Poi dopo il pareggio all’ultimo minuto, la partita è cambiata a favore dei biancorossi quando Brienza, al 2’ della ripresa, ha realizzato il rigore concesso dall’arbitro per una evidente spinta di un difensore ospite si danni di Floriano.

 

COSA VA – Finalmente ha convinto l’attacco. Floriano, Pozzebon e Simeri hanno fatto finalmente la differenza. Era da un bel po’ che l’attacco del Bari non “graffiava”.

 

COSA NON VA – La difesa. Il reparto arretrato deve essere rivisto. Nell’occasione del vantaggio del Marsala la difesa ha lasciato molto a desiderare. Si può dire che è stata un po’ “ballerina”.

 

TOP & FLOP – Brienza. Con un suo lancio perfetto ha dato il la a Floriano di pareggiare. Inoltre come si è detto prima, buone le prestazioni di Floriano, Pozzebon e Simeri. Da rivedere il reparto arretrato. Di Cesare e Aloisi hanno steccato un po’ sull’occasione del vantaggio ospite.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – Questa volta il tecnico ha visto giusto sui cambi. Non convince ancora il gioco. Dovrà tentare di migliorarlo nel corso del girone di ritorno.

 

IL FUTURO – Si chiama Locri, squadra posizionata al dodicesimo posto in classifica con 26 punti. Ora bisognerà dimostrare anche in terra calabrese il carattere che la squadra ha dimostrato dopo essere passata in svantaggio contro il Marsala. Contro il Locri, il Bari dovrà tornare nuovamente a correre anche in trasferta dopo i due ko consecutivi.

Tutto su Micol Tortora