giovedì , 1 Ottobre 2020
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari dell’11 novembre 2019

Il Punto sul Bari dell’11 novembre 2019

Ad otto lunghezze dalla Reggina

 

A Bisceglie si è disputato il terzo derby stagionale dopo quelli contro la Virtus Francavilla e il Monopoli. Nel primo i biancorossi uscirono sconfitti, mentre nel secondo i ragazzi di Vivarini ottennero un pareggio interno. Nel terzo derby, invece, il Bari è uscito con tre punti importanti in tasca battendo i padroni di casa per 3 – 0. A dire il vero contro i nero – azzurri i biancorossi non hanno affatto faticato visto che il Bisceglie non ha mai impensierito la retroguardia ospite. La squadra di Pochesci è stata a dire il vero deludente. Ad onor di cronaca c’è da dire che il Bari non ha fatto proprio una prestazione brillante, ma si sono dimostrati cinici e concreti in attacco. Due i fatti da mettere in evidenza. La doppietta di Antenucci e la rete di Di Cesare che, proprio ieri, ha timbrato le cento presenze in biancorosso. Con questa importante vittoria Frattali e compagni restano in scia delle prime della classe e ad otto lunghezze dalla capolista Reggina che ieri battendo in casa per 2 – 0 la Casertana ha conquistato la sua sesta vittoria di fila.

 

 

COSA VA – Il risultato in primis e, poi, il fatto che i biancorossi siano riusciti a palleggiare su un campo verde davvero messo male. Inoltre è piaciuta la concretezza e la cinicita’ in attacco.

 

COSA NON VA – Il fatto che i biancorossi siano partiti in maniera un po’ contratta. Avrebbero dovuto subito mettere il piede sull’accelleratore ed invece così non è stato.

 

TOP & FLOP – Su tutti Di Cesare e Antenucci che, con le loro reti, hanno regalato tre punti importanti in chiave classifica. Buona anche la prestazione di Hamlili, rientrato dopo due settimane per un affaticamento agli adduttori. Suo il bel passaggio nello stretto ad Antenucci per la rete del 2 – 0. Tutta la squadra ha girato bene.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – Ha voluto osare con un modulo più offensivo, il 4 – 3 – 1 – 2 e i fatti gli hanno dato ragione. Anche a Pagani dovrebbe schierare lo stesso modulo visto che il Bari sarà costretto a vincere per non perdere terreno dalle prime.

 

IL FUTURO – Si chiama Paganese che il Bari affronterà domenica prossima fuori casa. Bisognerà stare molto attenti visto che i padroni di casa non navigano in buone acque visto che sono tredicesimi in classifica con 16 punti. Sarà importante aggredire fin da subito l’avversario e dettare subito la “legge del più forte”.

Tutto su Micol Tortora