giovedì , 26 Maggio 2022
Home » Bari Calcio » “L’Avellino merita la classifica che ha”

“L’Avellino merita la classifica che ha”

E’ quanto ha dichiarato oggi mister Alberti nella conferenza stampa pre – partita

 

Dopo la vittoria conseguita sabato scorso in casa contro il Lanciano, i ragazzi di mister Alberti devono dare domani contro la quarta forza del campionato, l’Avellino sempre in casa, continuità di risultati. Il tecnico del Bari ha iniziato la sua conferenza stampa ringraziando i due curatori fallimentari perché hanno portato a tutta la squadra il saluto di tutto il Tribunale di Bari. “Vorrei ringraziare sia il dottor Danisi che il professor Giannelli per la visita che ci hanno fatto. Con questa hanno voluto dimostrarci la loro vicinanza. Ci hanno anche portato i saluti di tutto il Tribunale e questo ci ha fatto enormemente piacere. Come ho sempre detto noi dobbiamo pensare sempre al campo”.

 

E sulla partita di domani mister Alberti ha detto. “Domani ci aspetterà un avversario agguerrito, molto organizzato che sta facendo una grande stagione. Noi abbiamo molta fiducia in noi stessi. In questa settimana ho visto i ragazzi lavorare molto molto bene per cui sono fiducioso sulla gara di domani”.

 

Il tecnico del Bari crede che in questo momento tifosi e squadra debbano essere tutti uniti. “Questo è un momento in cui dobbiamo stare tutti uniti. La nostra forza deve essere questa per uscire da una situazione sicuramente difficile. Sabato scorso i veri protagonisti sono stati i tifosi. I ragazzi hanno sentito enormemente la loro fiducia e la passione che c’è verso questa maglia. Da oggi in poi dobbiamo stringerci ancora di più perché il campionato è ancora lungo e pieno di insidie. Bisogna guardare partita dopo partita come ho sempre detto. Ripeto, a questa gara ci siamo preparati molto bene. Sono contento di questa settimana di lavoro perché abbiamo recuperato qualche ragazzo che ha avuto qualche piccolo problema tipo Cani. Romizi è rientrato da tre giorni in gruppo, Beltrame ha avuto qualche piccolo problema però negli ultimi due giorni si è allenato molto bene. Da questo punto di vista arriviamo alla partita sicuramente pronti contro un avversario che sta facendo una grande stagione. L’Avellino è una squadra molto concreta; viene da una vittoria importantissima ad Empoli. Credo che quella di domani sarà una partita sicuramente equilibrata e noi dovremo essere bravi a tenere il campo con intelligenza per non subire il loro modo di fare calcio. Loro sono una squadra che fa giocare male chiunque. Sono abili molto in questo”.

 

Alberti non sottovaluta il fatto che l’Avellino ha la furbizia di una squadra di Lega Pro. “Noi non sottovalutiamo nessuno. In questo campionato c’è un grande equilibrio e l’ho sempre detto. Ogni partita nasconde tante insidie per cui dovremo stare sempre molto attenti. Questa è stata anche una settimana particolare perché sono successe tante cose. Dobbiamo concentrarci su quello che è il nostro compito e cioè quello di pensare solo ed esclusivamente al campo. Sono convinto che poi per le altre cose si sistemeranno in un modo o in un altro. Noi possiamo e dobbiamo dare il nostro contributo da questo punto di vista per il futuro del Bari”.

 

Poi il tecnico biancorosso è tornato sulla gara dell’andata dove il Bari perse immeritatamente. “All’andata facemmo una buona partita. Quello è stato un periodo un po’ particolare dove avevamo fatto buone gare e di non aver raccolto nulla. E’ passato tanto tempo per cui credo che domani sarà una partita diversa e noi siamo una squadra diversa. In questi mesi loro hanno preso fiducia e quindi la gara del girone di andata fa parte del passato. Domani sarà qualcosa di imprevedibile per cui dovremo prepararci molto molto bene perché dovremo dare continuità ai risultati. Veniamo da una vittoria, abbiamo questa opportunità di giocare ancora una volta di fronte ai nostri tifosi e questo per noi sarà sicuramente un’arma in più e dovremo sfruttarla nel miglio modo possibile”.

 

Alberti non vuole affatto rivedere i primi venti minuti contro il Lanciano. “Contro il lanciano nei primi minuti non siamo partiti male. Poi abbiamo subito un po’ dopo un pericolo che c’era stato. Questa è una cosa che non è la prima volta che ci succede e non dovrà capitare più. Domani le palle inattive potranno essere determinanti e credo che contro l’Avellino ci sarà molto equilibrio. Noi abbiamo le nostre armi per metterli in difficoltà, lo sappiamo e abbiamo lavorato in questa direzione. Sappiamo i loro punti forti e quindi dovremo cercare in tutte le maniere di limitarli il più possibile. Credo che noi possiamo giocare la partita alla pari contro chiunque. Sono convinto che un risultato positivo è sicuramente alla nostra portata”.

 

Secondo Alberti l’Avellino merita la classifica che ha. “L’Avellino merita l classifica che ha. L’ho detto anche prima della partita contro il Lanciano se l’Avellino è li dopo due terzi di campionato evidentemente ha dei grandi meriti. Non può essere una sorpresa ne tanto meno qualcosa che dura da poco tempo. La loro classifica se la sono conquistata sul campo, domenica dopo domenica, quindi a maggior ragione è una squadra che va molto rispettata”.

 

Il tecnico del Bari ha fatto un paragone tra l’attacco del Lanciano e quello dell’Avellino. “Io rimango sempre della mia idea. Ogni partita ha la sua storia e quello che si è fatto il sabato precedente non sempre riesci a riconfermarlo nella partita successiva. E’ capitato a noi a Palermo poi con il Lanciano e la Juve Stabia. L’Avellino arriva da una buonissima partita di Empoli. Credo che domani sarà una gara completamente diversa quindi quello che è successo non determina poi tanto il risultato. Sarà importante l’atteggiamento, la voglia di lottare e su questo durante questa settimana ho avuto l’impressione che tutti insieme la squadra ha la voglia di sacrificarsi e di lottare per raggiungere un risultato importante e positivo. Contro il Lanciano siamo stati premiati in questo e l’atteggiamento dovrà continuare ad essere quello perché noi assolutamente abbiamo bisogno dei nostri tifosi”.

 

E sulla formazione Alberti non si è sbilanciato. “Lugo e Fossati hanno fatto due buone prestazioni, Romizi è a disposizione anche se sono tre settimane che è fuori perché l’ultima gara l’ha fatta venti giorni fa. Sicuramente averlo recuperato è una cosa importante visto che Del Vecchio è fuori ancora per squalifica”.

 

Di Micol Tortora

 

 

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.