giovedì , 26 Maggio 2022
Home » Bari Calcio » Mangia: “Basta gossip, ora parliamo di pallone”

Mangia: “Basta gossip, ora parliamo di pallone”

Quella del tecnico lombardo non è stata una settimana semplice dopo che la tv nell’occasione della gara contro il Lanciano ha ripreso a fine gara il tecnico e il ds Antonelli che gli stava dicendo qualcosa

In questa settimana in casa Bari si è parlato sia del pareggio di lanciano ma anche delle parole dirette dal direttore sportivo Antonelli nei confronti del tecnico del Bari a fine gara che sono state immortalate dalle telecamere a fine gara. Oggi nella conferenza stampa prima di Bari – Modena il tecnico lombardo ha aperto la sua conferenza così. “Vorrei dire una cosa sola. Visto che il gossip penso si sia esaurito parliamo un po’ di pallone. Parliamo un po’ di calcio visto che il gossip lo abbiamo esaurito”.

Contro il Modena del tecnico Novellino il Bari potrebbe tornare all’antico a centrocampo visto gli infortuni di Galano e Donati. Al centro il Bari potrebbe riproporre il tridente formato da Defendi, Sciaudone e Romizi. Ecco cosa ha detto a tal proposito il tecnico lombardo. “Non è detto che possano giocare i tre giocatori. E’ una ipotesi perché non essendoci dubbi sui giocatori che giocheranno davanti alla difesa potrebbe essere schierato lo stesso centrocampo di Lanciano. . Domani si potrà vedere o lo stesso centrocampo di Lanciano oppure cambiare qualcosa”.

Mister Mangia ha poi chiarito quali sono le condizioni dei due infortunati, Galano e Donati. “Galano è in via di completo recupero. Manca poco. Se tutto procede come sta andando in questi giorni penso che la settimana prossima sarà pronto. Donati ha fatto un primo controllo però penso che ad inizio della settimana prossima verrà fatto un altro controllo ancora più approfondito. Ad oggi non sembra niente di preoccupante però dobbiamo aspettare quest’altro controllo che potrà togliere qualsiasi tipo di dubbio. Sembra essere qualcosa di leggero ma bisognerà aspettare quest’altro esame che chiarirà meglio la situazione”.

Poi il tecnico biancorosso si è soffermato sui quattro centrali di difesa. “I quattro centrali vengono alternati non soltanto per questioni strettamente tecnico – tattiche. Generalmente vengono alternati anche in considerazione della loro condizione fisica perché io devo valutare anche delle situazioni che hanno vissuto lo storico di questi quattro giocatori. Basta andare a vedere le ultime due – tre stagioni e si capisce perché si fanno certe situazioni. Tutti stanno abbastanza bene. Oggi Matteo ha avuto un problemino in rifinitura. Vediamo un attimo e aspettiamo stasera”.

E’ sul cambiamento di uomini in difesa Mangia è stato categorico. “Il problema è che è più rischioso portarli a dei problemi fisici. Se noi vediamo che un giocatore non ha completamente recuperato o non sta benissimo, io faccio giocare uno che sta benissimo. Poi dopo se stanno tutti bene uno fa una scelta esclusivamente tecnico – tattica e vede quelli che secondo lui sono quelli che stanno meglio. Contini ha fato bene nell’ultima gara. E’ un giocatore che dal punto di vista fisico l’anno scorso ha avuto qualche problemino e ha avuto una stagione particolare. Rossini ha giocato con continuità nell’anno della Sampdoria, che non è l’anno scorso ma due anni fa. L’anno scorso ha giocato poco o niente. Camporese è un ragazzo che ha avuto tantissima sfortuna nella sua carriera perché ha avuto problemi importanti. Noi dobbiamo per criterio e per senso massimo nei confronti del giocatore gestirlo anche dal punto di vista delle prevenzioni per i problemi che ha avuto. Il giocatore ha finito di giocare a maggio e ha fatto soltanto qualche allenamento con la Fiorentina senza giocare questa estate. Ligi ha avuto a marzo dell’anno scorso un pleumotorace seguito poi da uno stiramento ed è per questo che non ha fatto la preparazione e poi è arrivato da noi. Io non posso far finta di non saperle queste cose. Sono aspetti che devo considerare per il rispetto e la salute dei giocatori. Se io vedo un giocatore che dal quel punto di vista non ha recuperato al massimo, faccio giocare un giocatore che secondo me ha recuperato al massimo o sta meglio perché vorrebbe dire non avere rispetto ne della squadra ne dei giocatori stessi. Tutto qui”.

Domani arriverà al “San Nicola” un Modena in emergenza. Ma Mangia non crede a questo perché la squadra di Novellino è una buona squadra. “Il Modena è un’ottima squadra che ha fatto un ottimo campionato l’anno scorso con una identità ben definita e che sta continuando sulla stesa linea anche quest’anno. E’ una squadra molto solida che ha dei giocatori importanti da Granoche più il tutto il resto. E’ una squadra di livello e che io ad inizio dell’anno, quando ho fatto qualche nome di squadra, ho messo il nome del Modena perché sono convinto che sia una squadra che farà un campionato importante”.

 

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.