mercoledì , 22 Settembre 2021
Home » Bari Calcio » Mignani: “A Potenza sarà una battaglia”

Mignani: “A Potenza sarà una battaglia”

“Le sconfitte – ha continuato il tecnico – insegnano sempre qualcosa”

 

Finalmente domani sera in quel di Potenza il Bari farà il suo esordio in campionato. Certo è che a Potenza non sarà facile visto che i biancorossi affronteranno una squadra che è rimasta quasi la stessa dello scorso campionato. E proprio di questo ha parlato ieri nella conferenza stampa Mignani. Ecco cosa ha detto in vista dell’esordio. “Per l’esordio di domani sera non ho particolari preoccupazioni. Rispetto a noi il Potenza è più avanti. La società ha mantenuto sia l’allenatore che la colonna portante della squadra. Con il giusto atteggiamento, la giusta fame e la giusta voglia andremo lì a fare una grande partita. Per quanto ci riguarda abbiamo fatto un precampionato particolare tra Covid e mercato. Ancora il Bari non è quello che vedremo più avanti. Domani sarà importante partire bene ma sarà importante continuare bene e finire meglio. Per vedere un Bari completo servirà pazienza. Tutto questo però non significa sottomissione o non avere idee ed intenzioni chiare. Domani vorremmo iniziare subito bene partendo in maniera forte. Cercheremo di provare a vincere con le nostre forze”.

 

E sul fatto che la squadra non è ancora completa ha detto. “Rispetto alla gara contro l’Andria è cambiato poco. Attualmente la nostra rosa è questa, non siamo tantissimi. In alcuni reparti siamo contati. Anche se non siamo al completo andremo a fare la nostra battaglia. Le sconfitte insegnano sempre qualcosa”.

Si è pronunciato anche sul campionato prossimo. “Sarà un campionato difficile. Tutte le squadre affronteranno il Bari con grande voglia di fare risultato. Spetterà a noi averne ancora di più”.

 

Il tecnico ha parlato anche di mercato, ancora in casa Bari, non chiuso. “Il mercato è molto semplice. Fino ad ora non ho alcuna novità. In questi anni la società ha fatto sforzi importanti che non hanno reso rispetto alle aspettative. Ora non vanno sperperati più altri soldi. Il direttore sta lavorando in maniera intesa facendo salti mortali. Il d.s. conosce benissimo le esigenze della rosa. Sarà importante far uscire giocatori per portarne altri. Abbiamo tentato prima di costruire, ma purtroppo, non è stato possibile. Quattro – cinque giocatori della Primavera si stanno allenando benissimo con noi. Ad oggi non sono ancora pronti per questo tipo di campionato”.

 

Si è pronunciato anche sui giocatori in esubero. “Lavorare con giocatori in uscita non è piacevole. Siamo tutti professionisti. Faccio l’allenatore con i giocatori che ho. I miei ragazzi devono accettare le scelte che farò. Alla fine del mercato vedremo. Queste sono situazioni che capitano in questo periodo”.

 

E sui singolo ha risposto così. “Rispetto alla Coppa Italia, Botta ha sostenuto allenamenti e una mezz’ora di partita in più. Dovremo fare le nostre valutazioni. Dovremo capire se schierarlo dall’inizio o a partita in corso. Nella giornata di ieri Belli ha lavorato in maniera differenziata. Quello che posso dire è che sta bene. Tornerà in gruppo tra oggi o al massimo domani. Per quanto riguarda invece Marras è squalificato. Ha avvertito un leggero fastidio muscolare che stiamo gestendo con tranquillità. Confido molto in Mane che è un giocatore che considero come gli altri. E’ a disposizione. In ritiro è cresciuto molto. Contro la Primavera ha giocato da terzino, posizione che ha ricoperto molto bene. Attualmente abbiamo quattro difensori contanti e potrà dare il suo contributo lunedì sera”.

 

Intanto questo pomeriggio il Bari ha sostenuto una seduta di rifinitura prima della partenza per Potenza. All’uscita del pullman dalla porta numero 1 ad accogliere i biancorossi c’erano parecchi tifosi che hanno sostenuto con cori i loro beniamini. Speriamo che Frattali e compagni possano regalare loro il primo successo e la prima buona prestazione in campionato.

 

( Foto: SSC Bari )

 

Tutto su Micol Tortora