mercoledì , 22 Settembre 2021
Home » Bari Calcio » Mignani: “Contro il Picerno sarà una gara difficile”

Mignani: “Contro il Picerno sarà una gara difficile”

“Sarà importante – ha continuato il tecnico – non sottovalutare il sintetico”

 

Domani sera il Bari sarà atteso da una gara importante per la classifica. I biancorossi, infatti, faranno visita in casa del Picerno, partita che sarà disputata sul sintetico di Potenza. Sarà una gara da non sottovalutare visto che il Picerno farà di tutto per portare a casa l’intera posta in palio. Oggi, nella consueta conferenza stampa pre – partita, il tecnico biancorosso ha parlato del campo in sintetico che attenderà i biancorossi. “Non piace quel campo perché è fatto in sintetico e non in erba. Se dovessimo essere bravi cercheremo di portare gli episodi dalla nostra parte”.

 

Il tecnico ha anche parlato di un giocatore importante come Di Gennaro. “Per come si era messa la gara della settimana scorsa ha forzato un po’. In base ai lavori settimanali che facciamo, io e il mio staff  dovremo essere bravi nel capire se il calciatore ha nelle gambe quindici, venti o trenta minuti oppure un tempo o una partita intera. Sarà importante affidarci a ciò che ci diranno i giocatori perché non possiamo perdere nessuno di loro”.

 

E su Antenucci ha detto. “ Cambiare schema per lui? Dipenderà solo ed esclusivamente dalle sue condizioni. Lui è un attaccante. Lavoriamo sempre per tre attaccanti. Cambia poco poi per la loro disposizione in campo.  In squadra abbiamo tutti attaccanti di movimento per cui  non cambia molto”.

 

Mignani ha chiesto ai tifosi biancorossi di sostenere al massimo la squadra. “Abbiamo tanto bisogno dei tifosi. Mi piacerebbe che ne venissero in tanti allo stadio Faremo di tutto per riportarli allo stadio”.

 

E sul Picerno ha detto. “Affronteremo un avversario che ha entusiasmo e che avrà voglia di fare bella figura. In settimana abbiamo lavorato bene. Spero si possa fare una buona partita. Personalmente non dirò chi è più indietro di preparazione perché sarebbe come dire offrire all’avversario la formazione”.

 

E sulla condizione della squadra ha detto.  “La condizione sta crescendo. Chi è arrivato dopo ha grande entusiasmo. Accumula lavoro su lavoro e potrebbe esserci anche qualche rischio. La squadra è al completo per cui ho la possibilità di scegliere”.Tutti avrebbero voluto due formazioni titolari come noi. Devo essere leale, corretto, trattare tutti allo stesso modo. I miei giocatori sanno che undici vanno in campo e cinque possono entrare. Gli altri, purtroppo, la dovranno guardare da fuori. Chi è venuto a Bari sa già come comportarsi”.

 

( Foto: SSC Bari )

Tutto su Micol Tortora