sabato , 27 Novembre 2021
Home » Bari Calcio » Mignani: “Dovremo avere voglia e fame di vincere”

Mignani: “Dovremo avere voglia e fame di vincere”

“Non dovremo – ha aggiunto il tecnico – sottovalutare la Vibonese”

 

In casa Bari c’è solo un imperativo. Tornare nuovamente alla vittoria. E questo potrebbe accadere domani pomeriggio alle 17.30 contro la Vibonese, squadra che attualmente occupa le ultime posizioni in classifica, ma da non sottovalutare visto che il tecnico, Gaetano D’Agostino, ha avuto un passato in maglia biancorossa. Oggi, nella consueta conferenza stampa pre – partita Mignani ha presentato così la gara di domani pomeriggio. “Sarà importante ripartire alla grande. Stiamo facendo un percorso per cui si possono avere degli incidenti. Sarà importante sempre avere sia l’entusiasmo che la consapevolezza. Nel corso del campionato possono esserci delle cadute. Dovremo cercare di cancellare qualcosa di quanto fatto negli ultimi due mesi. Il dato più significativo dell’ultima partita è che abbiamo creato molto poco. A fine  alla fine gara ero molto  arrabbiato e lo sono stato per tutta la settimana. Nell’ultima partita siamo stati molto confusionari quando avremmo dovuto fare male agli avversari”.

 

Il tecnico non crede che quello che è successo nell’ultima gara sia stato un problema atletico. “Non credo proprio. I dati che ricevo a fine gara sono indicativi. Variano in base al tipo di partita. Penso che attualmente la squadra stia bene. Sicuramente c’è qualche giocatore che avendo più partite nelle gambe potrebbe essere stanco. Io, con tutto il mio staff, cercheremo di dosare le energie per avere tutti pronti alla domenica”.

 

Si è pronunciato anche sulle partite contro la Virtus Francavilla e la Juve Stabia. “Sono state partite diverse. Contro la Virtus Francavilla abbiamo sbagliato in toto l’approccio mentre contro la Juve Stabia non è stato così. Ipotizzo che le difficoltà siano derivate molto dalla testa. Sarà importante sapere che nelle prossime gare potranno esserci delle difficoltà. Dovremo non farci prendere dall’ansia o perdere la testa. Io per primo e poi anche i ragazzi”.

 

Ha parlato anche di Di Gennaro, giocatore importante per lo scacchiere biancorosso, che fino ad oggi è mancato per infortunio. “Abbiamo cambiato tanto nelle prime giornate. Di Gennaro è un giocatore importante per questa squadra, ma devo guardare tante cose. Innazitutto dalla settimana di lavoro all’equilibrio fisico e mentale. Lo vedo crescere di settimana in settimana. Domenica scorsa ha disputato tutto il secondo tempo confermandomi di stare bene. Quando faccio le scelte guardo il contesto della squadra cercando di trovare sempre un equilibrio”.

 

Ha anche parlato della corsa. “Credo che tutte le squadre che abbiamo affrontato hanno messo corsa e intensità. Inizialmente l’abbiamo pareggiata andando più forte degli altri. Questa è una categoria dove se non ci metti agonismo fai fatica contro chiunque. Devo dire, però, che sotto l’aspetto della corsa non penso siamo andati troppo spesso in difficoltà. Il secondo tempo con la Juve Stabia è stato fatto più che bene visto che siamo stati nella loro metà campo. I nostri dati a disposizione hanno che abbiamo una media di corsa ad altra intensità superiore alla media del campionato. Bisogna saper correre bene e fare le giuste corse coprendo gli spazi”.

 

E sull’avversario di domani ha detto. “Tutte le partite nascondono insidie. Guardando la classifica può apparire scontata. Sarà importante avere voglia e fame. La Vibonese ha giocatori che possono metterci in difficoltà come tutte le squadre di questo girone. Non so ancora come potranno impostare la partita. “È sempre difficile capire come gli avversari verranno ad affrontarti. Non so ancora come si schiereranno se a cinque o meno, oppure verranno a prenderci più alti per bloccarci le fonti di gioco. Domani avremo modo di giocare con attaccanti più mobili e vivaci. Avremo modo di schierare alcuni giocatori che saranno più prime punte ed altri che avranno più movimento. Sarà importante cercare la giusta formazione in funzione di quello che potranno fare gli avversari ”.

 

Ha parlato anche di Paponi, giocatore che, fino ad ora, è stato impiegato pochissimo. “Finalmente è  pronto per tutti i novanta minuti. E’ stato un grosso dispiacere dargli meno spazio”.

 

( Foto: SSC Bari )

 

 

 

 

 

 

Tutto su Micol Tortora