domenica , 17 Ottobre 2021
Home » Bari Calcio » Mignani: “Dovremo cercare di dare continuità ai risultati ottenuti”

Mignani: “Dovremo cercare di dare continuità ai risultati ottenuti”

“Mi piacerebbe – ha aggiunto – vedere più tifosi allo stadio”

 

Domani pomeriggio al “San Nicola” si assisterà ad una partita che vedrà la capolista Bari,insieme ad un’altra barese, il Monopoli, affrontare la terza in classifica, la Paganese, che fino ad ora ne ha vinte solo due. Sarà una partita che i biancorossi dovranno affrontare con grande grinta per cercare di conquistare la loro quarta vittoria consecutiva in campionato. Oggi, nella consueta conferenza stampa pre – partita il tecnico del Bari ha parlato così del prossimo avversario di domani che affronteranno alle 14.30. “Saranno tutte partite difficili. Già da domani affronteremo una Paganese che è una squadra ben allenata, con giocatori esperti, i quali hanno disputato anche categorie superiori. Insieme ai giocatori di esperienza hanno unito giovani che danno sempre entusiasmo. Per noi, sarà troppo importante provare a dare continuità di risultati. Questo sarà l’obiettivo importante  di domani. La squadra non è riuscita ancora a raggiungere la massima espressione di continuità. Ogni partita ha sempre una storia a se. I fattori che hanno determinato questo inizio di campionato  sono tanti. La continuità di lavoro e di idee ci potrà permettere di crescere ancora”.

 

Si è parlato anche dei margini di miglioramento che questa squadra potrà avere. “In questo inizio di campionato abbiamo concesso poco agli avversari concedendo, però, troppe reti. Inoltre vorrei aggiungere che abbiamo costruito più di quanto abbiamo concretizzato”.

E sulla formazione che potrebbe scendere in campo ha detto. “In confronto alla scorsa settimana i miei ragazzi si sono allenati bene ed è per questo che continuano a darmi grattacapi di scelta. Dalla prossima gara spero e mi auguro che i miei ragazzi possano chiuderle prima e non aspettare la zampata finale”.

 

Si è parlato anche di gestione di forze in questo momento. “Sono tutti ragazzi giovani e allenati. Mi auguro che possano reggere tre partite in una settimana. Dopo quattro giornate sarà il momento in cui la squadra dovrà stare meglio a livello fisico. Questa situazione ci permetterà di fare valutazioni su chi ha giocato meno per tenere alta l’asticella. Spero che questa squadra abbia già la “stoffa da così detta, da campione”. Personalmente credo che sia ancora presto.

 

Mignani ha anche parlato sia di Antenucci che di Simeri. “Mirko sta bene. Lo consideriamo un valore assoluto anche se abbiamo alternative importanti. Dovremo essere bravi nel scegliere i primi undici per poi fare dei giusti cambi. Non mi sento solo. Devo dire che ho uno staff ed una società che mi aiuta e questo è molto importante per un allenatore”.

 

Mentre su Simeri ha detto. “Avere una panchina con giocatori come lui, ma anche come Paponi, Antenucci e Marras ti porta diversi pensieri, ma questi sono pensieri solo positivi. Sono onesto e leale. Ho sempre fatto scelte che dovevo fare”.

 

Sulle gerarchie? “Per quanto mi riguarda non esistono. Anzi, al contrario, esistono solo titolari. Esiste anche la loro testa. Cercherò di farglielo capire”.

 

Si è espresso anche sulla classifica che vede il bari primo, insieme con il Monopoli. “Per il momento non guardo la classifica. La vedrò solo a maggio. Attualmente sto vivendo l’entusiasmo del gruppo intero. Non vedo motivo per eccessi di umore. Abbiamo cominciato solo adesso”.

 

( Foto: SSC Bari )

Tutto su Micol Tortora