giovedì , 26 Maggio 2022
Home » Bari Calcio » Nicola: “Il Latina è da prendere con le molle”

Nicola: “Il Latina è da prendere con le molle”

Domani trasferta impegnativa per la compagine biancorossa che affronterà l’ex “bestia nera” dell’anno della “remuntada”

Dopo la vittoria di domenica scorsa in casa contro l’Avellino i ragazzi di mister Nicola faranno visita domani pomeriggio al Latina, squadra costruita quest’anno per stare nelle prime tre. Il Bari non vince fuori casa da ben sette mesi, l’ultima vittoria i biancorossi l’anno conseguita a Trapani. Oggi in conferenza stampa il tecnico del Bari ha spiegato che domani i suoi ragazzi andranno a Latina per vincere. “Noi andremo li anche per poter cercare il massimo risultato come sempre. Sicuramente per fare qualcosa di importante devi avere una continuità in casa e fuori casa. Abbiamo appena iniziato questo campionato. Abbiamo fatto un pareggio e una sconfitta. Domani dovresti cercare di fare una vittoria”.

Da quando è iniziato questo campionato i biancorossi non hanno mai segnato in trasferta. Ecco cosa ha detto in merito Nicola. “L’anno scorso è passato. Oggi sono passate poche partite, secondo me è un lasso di tempo ancora breve per poter dare delle sentenze”.

Quella di domani non sarà per il tecnico biancorosso la gara della verità perché le sono tutte. “Il match verità lo sono tutte le partite, soprattutto per quello che vogliamo fare e dove vogliamo arrivare. Il Latina per me è un’altra squadra costruita per stare al ridosso di quelle famose tre. L’ho messa nel nostro gruppo perché conosco bene i giocatori, è una squadra ostica ed è una squadra con esperienza. Quest’anno hanno fatto una campagna acquisti veramente intelligente e importante. E’ un’altra squadra da prendere con le molle. Dovremo andare li con una umiltà ed una serietà in quello che vogliamo fare devastante. Il latina è una squadra che ha delle qualità. La squadra laziale gioca con il 4 – 3 – 3 o il 4 – 2 – 3 – 1. Per come occupa il campo è una squadra abituata a giocare visto i giocatori che ha a disposizione”.

Molto probabilmente Nicola riproporrà a Latina il Bari sceso in campo contro l’Avellino forse con qualche modifica. “Il bari del match contro l’Avellino merita fiducia come gli altri precedenti. Ad oggi è abbastanza evidente che sono state comprese sia dai giocatori stessi che da tutti noi le caratteristiche che abbiamo a disposizione. Io sono convinto di avere dei forti attaccanti, attaccanti con determinate caratteristiche che vanno messi nelle condizioni di poter rendere senza snaturarsi. Da questo punto di vista cerchiamo la continuità sia degli interpreti, ma è impossibile perché con gli infortuni e con le squalifiche c’è sempre qualche cambio. Questa settimana è stata una settimana dove abbiamo avuto qualche problematica sia con Gemiti che ha avuto problemi febbrili e per domani non è stato convocato sia con qualche giocatore che sta cercando la miglior forma e sta cercando di combattere molto accuratamente contro certi acciacchi che si portava da tempo come Romizi che è un giocatore che convive da un po’ con un problemino, ma è talmente voglioso e professionista che alla fine marca sempre vinta, nel senso che mette la firma per esserci e non perché non c’è. Il Bari sarà riconfermato in quella che è la nostra idea di gioco e che vedremo fino all’ultimo, questa partita più di altre, chi possa effettivamente scendere in campo dal primo minuto e chi possa subentrare. Sicuramente non ci saranno grandissimi stravolgimenti”.

Quella di domani sarà anche la gara degli ex, Calderoni, Schiattarella e Minala da una parte e Valiani dall’altra. Nicola non teme questi giocatori. “Non temo qualcuno in particolare. So che sono tre ottimi giocatori che con noi hanno fatto bene. Ecco perché vi dico che secondo me il Latina è una squadra qualitativa perché ha preso tre giocatori che da noi giocavano e sono giocatori dei quali uno è molto giovane e deve trovare ancora la continuità come Minala. Con noi, nelle partite che ha fatto quasi l’intero girone di ritorno, ha segnato tre goal. Schiattarella lo conosco e lo conosciamo, Calderoni lo conoscete ancor meglio di me. Sono tre ottimi giocatori. Possono metterci in difficoltà come noi possiamo mettere in difficoltà loro”.

E sulla trasferta negata ai tifosi biancorossi ha detto. “E’ un clamoroso danno per noi. Tutti sanno la loro compattezza e la spinta che ci danno in ogni partita”.

 

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.