sabato , 28 Maggio 2022
Home » Bari Calcio » Nicola: “Il Pescara ha una squadra generalmente qualitativa e quantitativa”

Nicola: “Il Pescara ha una squadra generalmente qualitativa e quantitativa”

Dopo il pareggio conquistato sabato scorso fuori a Vicenza il tecnico biancorosso spera di poter bissare la vittoria conseguita contro lo Spezia

Dopo aver conquistato un “punto d’oro” sabato scorso in dieci in quel di Vicenza, la compagine biancorossa è attesa da un’altra partita importante e, soprattutto, difficile contro il Pescara che lo scorso campionato e anche due anni fa diede filo da torcere ai biancorossi. Domani mister Nicola spera possa essere una gara diversa rispetto al passato. “incontriamo una squadra che per me è molto stimolante. Incontriamo una squadra che l’anno scorso ha perso per un soffio la serie A e credo che ha dei suoi valori. Quest’anno, secondo me, il Bari ha le armi per poter competere contro di loro”.

E sulla prossima gara imminente di martedì sera a Crotone il tecnico biancorosso è intenzionato a fare un turn – over. “Ci sono in ballo tre partite. Sicuramente credo che ci sarà un turn – over. Valuteremo partita dopo partita, ma indubbiamente quest’anno abbiamo le possibilità di fare anche questo”.

E sull’aspetto fisico della squadra ha detto. “Diciamo che stiamo mediamente bene. Non cerco il picco di intensità assoluta perché poi mi interessa il percorso totale. Anche chi è arrivato e si sta pian piano integrando con noi dal punto di vista non solo tecnico ma anche fisico, perché noi siamo abituati a lavorare in modo un po’ diverso, devo dire che sono stati anche rapiti da questo modo di lavorare. Sicuramente per essere al cento per cento non lo sarai mai durante una partita con tutti i disponibili della rosa. Questo varrà per noi come per gli altri”.

Nicola ha escluso che in casa Bari ci sia un “caso” Sansone visto che il giocatore non si è ancora espresso come avrebbe dovuto. “Per me non c’è alcun caso. Secondo me Sansone si sta esprimendo per quelle che sono le consegne che gli vengono date. Poi se si parla di goal credo che al di la di Maniero e De Luca ci sarà modo, tempo e spazio per tutti per dimostrare di portare anche questo indotto. Non è il caso di Sansone perché, secondo me, ha questo nelle sue corde e quindi anche essere decisivo. L’importante è che tutti facciano quello che stanno facendo per la squadra”.

In vista della gara contro il Pescara l’ex tecnico del Livorno non ha voluto mettere nero su bianco per quanto riguarda la formazione da schierare, ma ha fatto intendere qualche cosa . “Quando c’è uno squalificato c’è sempre per forza una novità. Ci saranno delle novità perché ci sono tre partite e voglio essere competitivo in tutte e tre le gare. Una alla voltaci dice che domani incontriamo il Pescara per cui qualcosa di nuovo ci sarà”.

Per quanto riguarda la sostituzione in difesa mister Nicola non ha dubbi. “Non ho dubbi perché ho nella mente dei giocatori. Io ho già deciso. Ho molte alternative per cui non è un dubbio. E’ solo una certezza di sapere che hai dei giocatori competitivi, chiunque esso sia e qualunque giocatore possa schierare”.

In queste prime due gare di campionato la squadra biancorossa ha mostrato due facce. Lottatrice contro lo Spezia, più operaia contro il Vicenza. Domani mister Nicola si aspetta un terzo step. “Domani mi aspetto n terzo step che è quello della partita. La partita dice che incontriamo una squadra tra le più competitive e queste sono partite e di avversari che ti mettono nella condizione sia noi che loro di poter offrire un buon spettacolo. Poi bisognerà vedere come andrà a finire perché, alla fine, conta sempre anche la praticità. Io mi aspetto che ci siano le qualità che abbiamo dimostrato in queste due partite. Dal punto di vista difensivo e offensivo sicuramente sarà più simile alla partita contro lo Spezia. Dal punto di vista dell’ordine e della capacità di gestire gli spazi sarà più simile alla partita contro il Vicenza. Tutto questo non mi preoccupa tanto perché alla fine ci saranno sempre partite dove costruirai di più e sfrutterai di più. Al contrario affronterai partite dove costruirai di meno e sfrutterai di meno. Fa parte del campionato”.

A questo punto il tecnico del Bari si è espresso su che Pescara si aspetta. “Nel Pescara è arrivato Coco che l’anno scorso è stato uno dei giocatori più importanti ed interessanti della categoria. Loro hanno una squadra generalmente qualitativa. Siamo cambiati noi perché credo che abbiamo le armi per poter competere meglio e con più qualità rispetto a loro. Indubbiamente incontriamo una squadra che ha perso la serie A per pochissimo. Questo lo dice la storia. Indipendentemente dall’avversario il nostro atteggiamento non cambia mai. Ci sono degli adattamenti in funzione di quello che sono gli spazi che occupano gli avversari. Ripeto ancora una volta. Il Pescara è una squadra che fa della qualità e della tecnica sicuramente uno dei suoi punti di forza, ma noi porteremo avanti il nostro modo di fare calcio”.

Di Micol Tortora

 

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.