martedì , 20 Ottobre 2020
Home » Bari Calcio » Paparesta presenta il nuovo socio

Paparesta presenta il nuovo socio

In tarda mattinata il patron biancorosso ha presentato alla stampa l’imprenditore molfettese Giancaspro

Nella tarda mattinata di oggi Gianluca Paparesta ha presentato alla stampa il nuovo socio di minoranza, l’imprenditore molfettese Giancaspro. Ecco cosa ha detto il patron del Bari. “Abbiamo completato l’atto di trasferimento del cinque per cento il 15 dicembre ed oggi, dopo una serie d’impegni reciproci, sono contento di poterlo presentare a voi giornalisti, ai tifosi e alla città. Si è completato un iter sotto l’attenta osservazione dell’advisor di riferimento che è la Banca Popolare di Bari. Da subito c’è stata la giusta intesa e sintonia sui progetti da portare avanti per continuare ad arricchire un percorso che darà tante soddisfazioni. Con l’ingresso di Giancaspro si creano i presupposti per rendere più concreti certi aspetti societari. Intanto abbiamo creato un consiglio di amministrazione presieduto da me che vedrà la presenza del nuovo socio e la partecipazione del professor De Feo”.

Dopo la presentazione di Paparesta ha preso la parola il nuovo socio che si è presentato così. “Non è facile un piano d’investimenti. La prima cosa che ci ha uniti è la voglia di sviluppo di questa città attraverso anche la crescita della squadra. Non sono un barese doc, sono di Molfetta, ma sono stato sempre un tifoso biancorosso. L’obiettivo è quello di mettere insieme le nostre competenze. Il dottor Paparesta ha sicuramente fatto un lavoro egregio mettendo su un’organizzazione partendo da zero. Sarò la sua spalla aziendale perché non ho competenze in ambito sportivo. Dobbiamo gettare le basi per progetti più importanti e complessi, parlo di competenze specifiche e ruoli ben precisi. Ritengo e spero di dimostrarlo con i fatti che questo connubio darà più stabilità all’azienda Bari calcio. Nel momento in cui il piano complessivo sarà messo a punto ne daremo dettaglio”

Poi Paparesta ha preso di nuovo la parola dopo che ieri l’imprenditore cinese Chang ha tenuto una conferenza stampa nella quale ha espresso la volontà di comprare il Bari. Fino ad ora non è stata ufficializzata alcuna proposta di acquisto del pacchetto di maggioranza, né dell’acquisizione dell’intera società da parte di Chang. Con lui ho solo avuto un colloquio telefonico sette mesi fa, ma non l’ho mai conosciuto personalmente. Nessuno ad oggi ha fatto proposte e nessuno ha seguito l’iter controllato dal nostro advisor. Vorrei anche sottolineare che sono pronto a vendere anche l’intero mio pacchetto azionario senza creare problemi, ma gli interlocutori, ripeto, devono essere seri ed avere le capacità economiche e finanziarie per portare avanti questo progetto. Non permetterò a nessuno di creare turbative all’ambiente se non fondate su motivi certi e concreti Se queste persone hanno intenzione di entrare in società sanno a chi rivolgersi. Esprimo la mia preoccupazione che queste notizie possano, in questo momento, distogliere o creare turbativa alla squadra. Inoltre posso dire che ad oggi, percorrendo i vari passi, il dottor Giancaspro è l’unico imprenditore che ha creduto, ha mostrato, ha investito. Sul discorso del potenziale acquirente cinese siamo curiosi, come voi, di vedere quello che accadrà. Ma vi ricordo che le fasi di una trattativa solitamente sono presentazione di un potenziale acquirente, dimostrazione dei requisiti, dimostrazione delle capacità economiche finanziarie, presentazione di un’offerta”.

E’ stato poi il nuovo socio a prendere la parola e ad affermare una cosa importante. “faremo di tutto perché il Bari resti ai baresi”.

 

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.