sabato , 26 Settembre 2020
Home » Bari Calcio » Persa un’altra occasione

Persa un’altra occasione

In quel di Terni il Bari pareggia per 2 -2. Dopo essere passati in vantaggio con Laribi nella ripresa, due errori difensivi hanno dato il la prima a Sini e poi a Ferrante di ribaltare il risultato. Per fortuna che verso la fine ci ha pensato Simeri

 

Primo tempo equilibrato quello tra Ternana e Bari. Dal 29’ la squadra ospite è stata più propositiva, ma senza mai essere davvero pericolosa. Vere e proprie occasioni da rete non ce ne sono state sia da una parte che dall’altra. Si sono visti molti lanci lunghi per arrivare in portaPortieri praticamente inoperosi.

 

Nella ripresa si è vista subito la Ternana che ha cercato di fare il Bari e, al 17’ i biancorossi sono riusciti a passare un vantaggio con la seconda rete di Laribi. Neanche il tempo di esultare che dopo tre minuti i padroni di casa hanno raggiunto il pareggio grazie ad una rete di testa di Sini su una perfetta punizione di Mammarella. Ma non è finita qui perché al 31’ Ferrante porta in vantaggio i suoi sempre con un calcio piazzato, questa volta da calcio d’angolo battuto dal solito Mammarella. Ma il Bari non demorde e al 34’, Simeri, dopo aver preso il posto di D’Ursi, ha messo la palla dentro di rabbia. Ancora una volta due punti persi. Ed ora la Reggina è a più dieci e il Monopoli a meno due

 

 

 

Ternana ( 3 – 5 – 2 ): Iannarilli, Celli, Russo, Sini, Mammarella, Damian, Palumbo, Paghera, Parodi, Partipilo, Vantaggiato. A disposizione: Tozzo, Verna, Diakite’, Furlan, Proietti, Ferrante, Mucciante, Marilungo, Torromino, Bergamelli. All: Gallo

 

Bari ( 4 – 3 – 1 – 2 ): Frattali, Ciofani, Perrotta, Di Cesare, Costa, Scavone, Bianco, Maita, Laribi, D’Ursi, Antenucci. A disposizione: Marfella, Liso, Corsinelli, Berra, Pinto, Sabbione, Folorunsho, Schiavone, Hamlili, Terrani, Simeri, Costantino. All: Vivarini

 

Spettatori: 3000 di cui 90 tifosi ospiti. Ammoniti: Perrotta, Mammarella, Paghera. Espulsi: Angoli: 4 – 6. Recupero tempo: p.t 2’; s.t. 5’

 

 

ARBITRO: Santoro di Messina

 

 

MARCATORI: s.t. 17’ Laribi; 20’ Sini; 31’ Ferrante; 34’ Simeri

 

 

LA CRONACA:

Al 10’ fuori Celli per un infortunio muscolare, dentro Diakite’. Al 18’ Vantaggiato per Damian tutto solo in area, interviene Ciofani che sbroglia il tutto. Al 27’ ammoniti Perrotta e Mammarella. Al 29’ conclusione di Maita alta sulla traversa. Al 29’ D’Ursi conclude debolmente di destro con Iannarilli che para senza problemi. Al 31’ conclusione di Antenucci a giro con palla deviata in angolo da Diakite’. Al 34’ tiro da circa venti metri di Vantaggiato, dopo una scivolata di Di Cesare, con palla alta di poco sulla traversa. Al 42’ ammonito Paghera per fallo su Laribi. Al 43’ Laribi per Di Cesare, la palla finisce a Costa che crossa, ma Vantaggiato in ripiegamento allontana.

 

Nella ripresa, al 14’, Ternana pericolosa con Vantaggiato che arriva in scivolata, ma il pallone finisce al lato. Al 16’, doppio cambio per il Bari. Dentro Schiavone e Simeri, fuori Scavone e D’Ursi. Al 17’ i biancorossi passano in vantaggio. Gran tiro dal limite di Laribi che scheggia la traversa e si infila alle spalle di Iannarilli. Al 20’ i padroni di casa pareggiano. Punizione di Mammarella, Sini si avventa sulla palla e con un colpo di testa imparabile per Frattali mette dentro. Al 26’ tiro di Antenucci deviato in angolo. Al 28’ dentro Ferrante, fuori l’ex Vantaggiato. Al 31’ la Ternana raddoppia. Calcio d’angolo battuto da Mammarella, colpo di testa di Ferrante che la mette alle spalle di Frattali. Al 34’ il Bari pareggia. Di Cesare ruba palla a Partipilo e serve Simeri che lascia passare la palla verso Antenucci che conclude. Iannarilli devia e Simeri arriva prima di tutti sul pallone che mette dentro a porta vuota. Al 40’ dentro Marilungo e Verna, fuori Partipilo e Damian. Al 44’ dentro Sabbione e Terrani, fuori Di Cesare e Laribi.

 

 

 

 

 

90’:

 

Vivarini: “Dobbiamo lavorare sui calci piazzati. Abbiamo preso tre reti nelle ultime due partite su calcio da fermo. Antenucci mi ha detto che c’era un fallo su di lui. Questa sera i ragazzi hanno dato tutto. Abbiamo sbagliato qualche appoggio di troppo, ma la prestazione è stata positiva”.

 

E sulla formazione messa in campo ha detto. “Dovevamo gestire le forze per cui ho cambiato qualcosa. D’Ursi ha giocato bene così come Simeri quando è subentrato. Già con la Cavese la loro rete è venuta su un nostro calo di concentrazione. Dobbiamo stare più attenti. A questo punto il nostro compito è fare del nostro meglio. Attualmente bisogna fare i complimenti alla Reggina per il campionato che sta conducendo”.

 

 

Tutto su Micol Tortora