giovedì , 1 Ottobre 2020
Home » Bari Calcio » Persi due punti

Persi due punti

Contro la Cavese finisce 1 – 1. Alla rete di Antenucci a fine primo tempo nella ripresa risponde Sainz – Maza. In trasferta bisognerà cambiare mentalità visto che i biancorossi non hanno ancora vinto. Con questo risultato e con la vittoria della Reggina i biancorossi tornano nuovamente a meno otto dalla capolista

 

 

Primo tempo senza grandi emozioni quello tra Cavese e Bari. La squadra di casa è riuscita a bloccare sia le fasce che il centrocampo per cui i biancorossi hanno avuto più di un problema nel costruire gioco ed essere pericolosi in attacco. Il Bari è stato pericoloso in sole due occasioni. La prima al 9’ con una punizione battuta da Costa, colpo di testa di Di Cesare che viene respinto d’istinto da Bisogno e, poi al 45’ il solito Antenucci ha sbloccato il risultato dopo aver anticipato Marzorati.

 

Nella ripresa si è assistito ad un’altra partita da part3 dei padroni di casa che sono entrati in campo con un altro appiglio. Su tutti c’è da rimarcare l’ottima prestazione di Russotto che ha davvero preso per mano la squadra. E proprio Russotto al 9’ ha dato il la’ alla rete del pareggio realizzata di testa dallo spagnolo Sainz – Maza. A questo punto la Cavese al 28’, sempre con Russotto, ha impegnato Frattali. Precedentemente, al 22’, un tiro di Antenucci è stato deviato in angolo da un difensore. Con questo pareggio e con la vittoria della Reggina, il Bari è tornato nuovamente a meno otto dalla capolista.

 

Cavese ( 4 – 4 – 1 – 1 ): Bisogno, Matino, Marzupio, Marzorati, Ricchi, Spaltro, Castagna, Bulevardi, Sainz – Maza, Di Roberto, Russotto. A disposizione: Nunziata, Abibi, Polito, Cernaz, Montaperto, Mirante, De Rosa, Romano, Cesaretti, Matera, Bulevardi, De Luca. All: Campilongo

 

Bari ( 4 – 3 – 1 – 2 ): Frattali, Ciofani, Sabbione, Di Cesare, Costa, Bianco, Scavone, Schiavone, Laribi, Antenucci, Simeri. A disposizione: Marfella, Liso, Perrotta, Hamlili, Costantino, Corsinelli, D’Ursi, Pinto, Folorunsho, Berra, Terrani, Maita. All: Vivarini

 

Spettatori: 2000. Ammoniti: Scavone, Ricchi, Laribi, Polito. Espulsi: Campilongo e un componente della squadra. Angoli: 6 – 7. Recupero tempo: p.t 3’; s.t. 4’

 

 

ARBITRO: Gualtieri di Asti

 

 

MARCATORI: p.t. 45’ Antenucci; s.t. 9’ Sainz – Maza

 

 

LA CRONACA:

Al 9’ punizione per il Bari di Costa, colpo di testa di Di Cesare respinto d’istinto da Bisogno. Biancorossi vicinissimi alla rete del vantaggio. Al 19’ conclusione dalla distanza di Antenucci con palla alta sopra la traversa. Al 22’ ammonito Scavone per fallo su Russotto. Al 38’ contropiede dei padroni di casa con Russotto, ma non è riuscito a trovare i compagni per proseguire l’azione. Al 44’ Schiavone raccoglie una respinta di Matino. Col destro prova la conclusione con palla alta. Al 45’ il Bari si porta in vantaggio. Rinvio impreciso di Bisogno, tocco di Laribi per l’inserimento di Antenucci che anticipa Marzorati e batte l’estremo difensore di casa.

 

Nella ripresa, al 2’, ammonito Ricchi per fallo su Ciofani. Al 9’ la Cavese pareggia. Tiro di Russotto che viene deviato di testa da Sainz – Maza che beffa Frattali. Al 10’ fuori Castagna, dentro Matera. Al 15’ dentro Cesaretti e Polito, fuori Sainz – Maza e Ricchi. Al 16’ ripartenza di Di Roberto che supera due giocatori, tiro – cross e Cesaretti, a due passi da Frattali, non riesce a mettere la palla dentro. Al 18’ doppio cambio per il Bari. Fuori Scavone e Schiavone, dentro Maita e Terrani. Al 22’ contropiede del Bari, Terrani serve Antenucci che conclude, ma il suo tiro viene deviato in angolo. Al 28’ conclusione di Russotto ma Frattali gli nega il vantaggio. Al 30’ ammonito Laribi per fallo su Russotto. Al 31’ dentro D’Ursi, fuori Simeri. Per la Cavese fuori Di Roberto, dentro De Luca. Al 35’ tiro – cross di Laribi e Bisogno mette in angolo. Al 40’ tiro centrale di Terrani con il portiere dincasa che para senza problemi. Al 44’ dentro Corsinelli e Costantino, fuori Ciofani e Laribi. Al 47’ ammonito Polito per fallo su Maita. A fine gara l’arbitro ha espulso Campilongo e un altro componente della squadra.

 

 

90’:

Vivarini: “Oggi abbiamo giocato una buona partita. Abbiamo cercato di fare le cose che avevamo preparato in settimana. I ragazzi hanno dato tanto, tutto quello che avevano e hanno corso tantissimo. Siamo riusciti a concedere poco a una buona e temibile Cavese sviluppando le nostre giocate e il nostro tipo di gioco. Lo avevo detto che ci sarebbe stato bisogno anche di episodi positivi e fortunati e oggi davvero non ci sono stati. La squadra di Campilongo si è chiusa centralmente così abbiamo provato ad aggirare come in occasione del goal di Antenucci. Bisognerà riguardare gli episodi per razionalizzarli il più possibile. Siamo amareggiati. La Reggina qui ha preso tre goal. Noi dobbiamo solo pensare a noi stessi. Oggi dovevamo fare goal, abbiamo avuto diverse occasioni ma un po’ per bravura degli avversari, un po’ per colpa nostra non le abbiamo sfruttate. Sulla rete presa queste superficialità non possiamo accettarle. Vincere oggi sarebbe stato importante anche per il morale. Ora dobbiamo solo pensare alla Ternana. Servirà riprendere lo spirito giusto e le nostre sicurezze”.

 

Il tecnico ha anche parlato della rete subita. “Siamo stati lenti a coprire la palla e a risalire sullo scarico dietro. Si è creato quel “mischione” che ha portato al goal. In quell’occasione dovevamo essere più attenti per evitare questi errori”.

Tutto su Micol Tortora