giovedì , 26 Maggio 2022
Home » Bari Calcio » Prima vittoria del 2015 per il Bari

Prima vittoria del 2015 per il Bari

I ragazzi di mister Nicola s’impongono per 4 – 0 sul Frosinone

Bari – Frosinone è stata davvero una bella partita perché è stata proprio la squadra di casa a fare la partita. I biancorossi sono entrati in campo, fin dal primo minuto, determinati e vogliosi di portare a casa i primi tre punti del girone di ritorno. Oggi contro la squadra ciociara i ragazzi di Nicola hanno finalmente giocato come voleva il tecnico, in velocità e raddoppiando gli avversari con la palla al piede dal centrocampo fino alla difesa. Ed è stato proprio il gioco corale della squadra a portare in rete De Luca al 1° minuto del primo tempo su una punizione calciata da Salviato. Poi al 45° su un bel tiro di destro di Ebagua respinto dal portiere ospite la sfera è andata a battere sulla caviglia sinistra di Zanon e la palla si è insaccata in rete. Nella ripresa si è visto un Bari ancora più determinato tant’è che è riuscito a triplicare al 53° su rigore per un fallo di mano di Gori. Sulla palla è andato Ebagua che ha realizzato il 3 – 0 con un bel cucchiaio. La quarta rete è arrivata con un’azione personale di Ebagua che a tu per tu con il portiere ha messo dentro. Finalmente, per la prima volta si è visto il più bel Bari di inzio campionato. Mai così cinico e, mai, così aggressivo.

LE FORMAZIONI:

BARI ( 3 – 4 – 3 ): Donnarumma; Salviato; Donati; De Luca; Galano; Minala; Filippini; Ebagua; Schiattarella; Camporese; Defendi. A disposizione: Guarna; Micai; Boateng; Caputo; Calderoni; Castrovilli; Bellomo. All: Nicola.

FROSINONE ( 4 – 3 – 3 ): Pigliacelli; Zanon; Crivello; Russo; Gori; Blanchard; Gucher; Ciofani D. Soddimo; Paganini; Dionisi. A disposizione: Zappino; Frara; Curiale; Ciofani M.; Cosic; Sammarco; Masucci; Carlini; Pamic. All: Stellone.

ARBITRO: Manganiello di Pinerolo.

90:

Nicola: “La partita di questa sera è stata molto bella per tante cose. A me è piaciuto di più il secondo tempo perché nel primo tempo abbiamo avuto un atteggiamento ordinato ma troppo timoroso, quasi come se dovessimo aspettare che ci potessero fare male. Il Frosinone non è una squadra che è in classifica li per caso. Non sono fenomeni, ma li davanti sono molto bravi e dietro sono una squadra normale. A centrocampo ci sono due corridori che hanno preso coscienza nei loro mezzi e stasera hanno creato le situazioni per farci qualche goal. però non hai pagato dazio, mentre hai costruito le palle goal e, sono particolarmente contento per un paio di queste palle – goal perché ogni tanto, come quando fai goal su palla inattiva e ci riesci, dai anche la convinzione ai giocatori che serve anche lavorare su questo. quando riesci a fare goal nel momento chiave della partita, qualsiasi squadra che sta bene bene di forma, fa fatica poi a riprendere la partita in mano. questo vale per il Bari ma vale per qualsiasi altra squadra che è meglio posizionata rispetto a noi. Detto questo la partita non è stata brutta, è stata ben giocata perché nel momento in cui noi eravamo più timorosi abbiamo avuto l’accortezza e l’umiltà di lavorare in undici. Sono contento dell’atteggiamento di Galano, di De Luca, di Bellomo quando è entrato, di Caputo perché se l’atteggiamento è questo ci possiamo togliere delle soddisfazioni. Dirvi quali sono adesso non lo so, però sono sicuro di una cosa. Vi avevo detto che questo gruppo era stato rinnovato profondamente e che stavamo cercando di creare una mentalità chepotesse dimostrare alla gente di volersi immedesimare in noi. Io credo che questo lo abbiamo creato e lo stiamo portando avanti. Poi si può migliorare tutto. Caputo? Lo avete già dato via ovunque. Se Caputo viene da me a dirmi che vuole andare via, va bene perché me lo chiede il ragazzo e la società mi prende uno bravo quanto Francesco se non più bravo. Se no perché dovrei farlo andare via? Per farlo andare a rinforzare gli altri?”.
Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.