domenica , 20 Settembre 2020
Home » Bari Calcio » Primo ko per il Bari

Primo ko per il Bari

Dopo venti giornate in positivo i biancorossi cadono sul campo della Cittanovese per 3 – 2

 

 

Quello tra la Cittanovese ed il Bari è stato un bel primo tempo, dov’è entrambe le squadre hanno giocato dal primo all’ultimo minuto. Al 2’ si sono visti subito i padroni di casa con un tiro di Napolitano respinto da Marfella. Dopo quattro minuti ha risposto il Bari con un bel tiro a volo di Bolzoni parato dall’estremo difensore. E dopo vari tentativi, al 13’ Langella in mischia, porta il Bari in vantaggio. I padroni di casa non sono stati a guardare e, al 46’, Habajan su un perfetto cross dalla destra di Napolitano ha messo dentro di testa.

 

Nella ripresa si è vista tutta un’altra partita, ricca di emozioni. I padroni di casa sono entrati in campo subito battaglieri e vogliosi di fare risultato, tant’è che al 23’ Crucitti su calcio di punizione ha portato la Cittanovese in vantaggio. Non paghi, gli uomini di Zito, solo dopo due minuti, hanno triplicato con Cataldi. Ed il Bari? Non è stata la squadra che tutti si aspettavano, ma al 40’ i biancorossi sono riusciti a portarsi sul 3 – 2 con un goal di Nannini dopo un bellissimo cross dalla sinistra di Simeri.

.

 

Cittanovese  ( 4 – 3 – 3 ): Cassalia, Barillaro, Alfano, Tomas, Scoppetta, Gioia, Cataldo, Habajan, Pastorino, Crucitti, Napolitano. A disposizione: Foti, Cianci, Paviglianiti, Kalifa, Ficara, D’Agostino, Gentile, Villa. All: Zito

 

 

Bari ( 4 – 3 – 3 ): Marfella, Aloisi, Di Cesare, Cacioli, Nannini, Hamlili, Bolzoni, Langella, Floriano, Iadaresta, Neglia. A disposizione: Siaoulys, Mattera, Simeri, Brienza, Bianchi, Feola, Liguori, Quagliata, Pozzebon. All: Cornacchini

 

Ammoniti: Hamlili, Scoppetta, Langella, Cacioli. Espulsi: Angoli: 2 – 6.Recupero tempo: p.t. 2’; s.t. 4’

 

 

ARBITRO: Scatena di Avezzano

 

 

MARCATORI: p.t. 13’ Langella; 46’ Habajan; s.t. 23’ Crucitti; 26’ Cataldi; 40’ Nannini

 

 

LA CRONACA:

Al 2’ occasione per la Cittanovese. Napolitano entra in area di rigore dalla sinistra e tira, ma Marfella respinge. Al 6’ si vede il Bari con un tiro a volo di destro di Bolzoni parato da Cassalia. All’11’ cross dalla sinistra di Langella, colpo di testa di Iadaresta, deviato in angolo. Dopo un minuto i biancorossi passano in vantaggio. Dopo un’azione in mischia in area di rigore Langella la mette dentro. Al 14’ ammonito Hamlili. Al 21’ tiro di Floriano, parato. Al 34’ ammonito Scoppetta per fallo su Floriano. Al 38’ tiro a giro dalla sinistra di destro di Napolitano deviato in angolo da Di Cesare di testa. Al 44’ diagonale di Floriano, servito da Neglia, respinto in angolo dal portiere. Al 46’ pareggio dei padroni di casa. Cross di Napolitano dalla destra, colpo di testa di Habajan che mette dentro.

 

Nella ripresa, al 12’, Langella, servito da Floriano, tira a colpo sicuro, ma il portiere respinge. Al 13’ dentro Simeri, fuori Hamlili. Al 15 dentro Paviglianiti, fuori Scoppetta. Al 18’ ammonito Langella. Al 22’ ammonito Cacioli. A 23’ Crucitti su punizione porta in vantaggio i padroni di casa. Al 26’ la Cittanovese triplica con una rete di Cataldi. Al 27’ dentro Brienza, fuori Neglia. Al 40’ il Bari accorcia. Cross dalla sinistra di Simeri e Nannini mette dentro. Al 42’ dentro Ciaci, fuori Crocitti. Al 45’ tiro di Iadaresta in diagonale di poco fuori. Al 46’ dentro Kalifa, fuori Tomas.

 

90’:

Cornacchini: “Sono sereno, una sconfitta ci può stare, è fisiologica. Devo dire che oggi gli episodi ci hanno parecchio penalizzato, in quanto nel primo tempo abbiamo avuto diverrse occasioni per chiuderla che non sono andate a buon fine. Le reti subite? Sul primo goal Aloisi era uscito in spinta offensiva pagandone la sua assenza mentre nella seconda occasione la punizione poteva essere evitata. Nella terza forse abbiamo battuto troppo velocemente il calcio di punizione. Comunque non voglio trovare giustificazioni. La seconda rete subita da Marfella? Sono ragazzi giovani, non possono essere sempre impeccabili. Calo psicologico? Non credo si tratti di questo perché in settimana lavoriamo sempre su questo e non c’è neanche un calo fisico.Credo solo che in un campionato una sconfitta sia fisiologica”.

 

 

 

 

 

 

Tutto su Micol Tortora