domenica , 27 Settembre 2020
Home » Bari Calcio » Primo successo stagionale al “San Nicola”

Primo successo stagionale al “San Nicola”

Un bel Bari, messo bene in campo, ha dominato la Cavese dal primo all’ultimo minuto battendo gli ospiti per 4 – 0. Le reti sono state messe a segno nel primo tempo da Di Cesare e Antenucci mentre nella ripresa da Costa e Sabbione

 

Nel primo tempo si è visto solo il Bari che è entrato in campo determinato a fare la partita. Dal primo minuto i biancorossi hanno fatto la partita rintanando la Cavese nella propria metà campo. E al 18’ i padroni di casa sono andati meritatamente in vantaggio con un bello stacco di testa di Di Cesare su una buona punizione battuta da Costa. Dopo il vantaggio il Bari ha continuato a macinare un buon gioco e, al 28’, si sono portati sul 2 – 0 con un bel tiro da dentro l’area di rigore di Antenucci, il primo su azione. Per quanto riguarda gli ospiti non sono mai riusciti a costruire azioni di gioco pericolose tranne al 42’ quando Matera conclude dalla distanza di destro con palla che finisce di poco fuori. Si è assistito ad un buon Bari che ha giocato sempre con palla a terra.

 

Nella ripresa si è visto lo stesso Bari dei primi quarantacinque minuti, Bari che ha continuato ad aggredire e a pressare i giocatori della Cavese e questa aggressività ha prodotto altre due reti. La terza messa a segno da Costa e la quarta con uno splendido tiro da centrocampo di Sabbione che ha beffato Bisogno fuori dai pali.

 

 

Bari ( 3 – 5 – 2 ): Marfella, Sabbione, Di Cesare, Perrotta, Berra, Hamlili, Bianco, Scavone, Costa, Simeri, Antenucci. A disposizione: Frattali, Liso, Esposito, Floriano, Neglia, Awua, Corsinelli, Kupisz, Ferrari, Schiavone, Cascione, Terrani. All: Vivarini

 

 

Cavese ( 4 – 3 – 3 ): Bisogno, Nunziante, Rocchi, Marzorati, Marino, Favasuli, Matera, Bulevardi, Russotto, Germinale, Di Roberto. A disposizione: Kucich, D’Ignazio, El Ouazni, De Rosa, Sian Maza, Lopez, Marzupio, Addessi, Galfagno, Spaltro, Guadagno, Goh N’Cede, Sandomenico. All: Campilongo

 

Spettatori: 11.233 di cui 560 tifosi della Cavese. Ammoniti: Matera. Espulsi: nessuno. Angoli: 4 – 1. Recupero tempo: p.t. 4’; s.t. 3’

 

 

ARBITRO: Angelucci di Foligno

 

 

MARCATORI: p.t.18’ Di Cesare; 28’ Antenucci; s.t.15’ Costa; 21’ Sabbione

 

 

LA CRONACA:

Dopo appena 8’’ biancorossi pericolosi con Hamlili il cui tiro finisce di poco alta sulla traversa. Al 3’ si fa vedere ancora il Bari con un cross dalla destra di Antenucci, palla a Simeri che colpisce di testa mandando la sfera di poco alta sulla traversa. Al 9’ biancorossi vicini al vantaggio con Perrotta che, in spaccata, interviene su un cross di Costa, ma Bisogno devia in angolo. Dopo un minuto ancora i ragazzi di Vivarini a farsi pericolosi con un cross di Antenucci per Scavone il cui tiro finisce alto sulla traversa. Al 18’ il Bari si porta in vantaggio. Punizione calciata benissimo da Costa in area, Di Cesare di testa manda la palla dentro. Nulla ha potuto il portiere avversario. Al 28’ i biancorossi raddoppiano con un bel destro di Antenucci dal centro dell’area di rigore. Al 33’ ammonito Matera per un brutto fallo su Di Cesare. Al 42’ conclusione di destro dalla distanza di Matera che finisce di poco fuori.

 

Nella ripresa, al 1’, dentro Addessi, fuori Di Roberto. Al 5’ cross dalla destra di Berra per Antenucci che di testa manda di poco a lato la sfera. Al 6’ dentro Maza, fuori Matera. Al 15’ i biancorossi triplicano con Costa che, dopo aver recuperato palla nella sua metà campo, è ripartito in contropiede e di sinistro ha battuto Bisogno. Al 16’ dentro D’Ignazio, fuori Matino. Al 18’ doppia cambio per il Bari. Dentro Kupisz e Schiavone, fuori Berra e Scavone. Al 21’ ancora Bari in rete. Gran goal di Sabbione con un tiro da centrocampo dopo aver visto il portiere avversario fuori dai pali. Al 31’ ancora doppio cambio per i biancorossi. Dentro Awua e Neglia, fuori Antenucci e Bianco. Al 36’ fuori Costa, dentro Corsinelli. Al 40’ammonito Maza per fallo su Sabbione.

 

 

 

90’:

 

Vivarini: “Credo che si incomincino a vede dei passi avanti. Sarà importante aumentare la sicurezza nel creare sovrapposizioni e giocare palla a terra. Oggi, per gran parte della gara, l’abbiamo fatto bene ma abbiamo avuto anche alcune indecisioni. In alcuni momenti la Cavese ha provato a metterci in difficoltà. Bisogna avere sempre rispetto degli avversari. Teniamo ben presente che non basta chiamarsi Bari per vincere le partite. Bisognerà soffrire, essere aggressivi e impegnarsi al massimo. In campo ho visto un atteggiamento giusto, grande applicazione e quell’umiltà che ho chiesto dal primo giorno e oggi siamo stati premiati. Siamo, però, ancora lontani dall’essere una squadra solida, sicura e prepotente in campo. Nelle giocate serve sicurezza perché solo così potremo essere molto più veloci ed efficaci rispetto ad oggi. Il fatto di non subire reti è sicuramente un aspetto positivo. Questo è frutto del lavoro di tutta la squadra, non solo del reparto arretrato. Oggi devo fare i miei complimenti ai ragazzi. In campo vanno loro, l’allenatore può dare dei principi. La prestazione di Costa? Lo conoscevo da tanto e lo volevo per fare il 3 – 5 – 2. Gli ho fatto vedere le partite dandogli la consapevolezza che potesse fare di più. Può ancora migliorare in quanto ha una gamba importante. Nel primo tempo è stato spesso timido. La rete di Sabbione? La sua rete è la dimostrazione di questo. Mi è piaciuto come ha aggredito quella palla perché avevamo lavorato su questo. Bisogna essere più dominanti in campo ed avere esuberanza. Il 3 – 5 – 2? Il modulo lo fanno i ragazzi, a fare la differenza sono gli atteggiamenti. Questa squadra può giocare con diversi moduli, pure con il 4 – 3 – 3 anche se con più difficoltà”.

 

E sui tifosi ha detto. “Spero e mi auguro si possa alzare l’entusiasmo di tifosi e città. Da parte nostra dobbiamo rimanere con i piedi per terra. Siamo indietro in classifica e ci sono squadre attrezzate”.

 

Sulla prossima gara interna che vedrà i biancorossi di fronte alla capolista Ternana si è espresso così. “Dovremo cercare di essere più decisi e attenti e servirà mantenere il baricentro alto così come abbiamo fatto bene contro la Cavese. Tutto questo dobbiamo metabolizzarlo, prendere più sicurezza in questo e solo così potremo fare tutto. Contro la Ternana dovremo stare molto attenti. Sicuramente quella di domenica sarà un partitone. Per noi sarà una settimana particolare in quanto dovremo lavorare con grande intensità”.

 

( Foto: SSC Bari )

 

 

Tutto su Micol Tortora