giovedì , 26 Maggio 2022
Home » Bari Calcio » Quarta vittoria esterna consecutiva

Quarta vittoria esterna consecutiva

A Terni il Bari è riuscito nella grande impresa di rimontare il goal subito da Antenucci con le reti messe a segno da Nadarevic, Ceppitelli alla sua sesta rete personale e quella di Del Vecchio arrivata a fine gara su rigore.
Il Bari che non ti aspetti. Senza Sciaudone squalificato e senza Defendi infortunato i ragazzi di mister Alberti sono riusciti a conquistare a Terni la loro quarta vittoria esterna consecutiva che consente ai biancorossi di arrivare a meno due punti dalla zona playoff. Alla rete del solito Antenucci in chiara occasione di fuorigioco ha subito reagito il Bari con una splendida rete da fermo di sinistro di Nadarevic. Dopo aver dominato in tutta la gara il Bari è andato in vantaggio con Ceppitelli che ha realizzato la sua sesta rete personale e a chiudere la gara è stato a fine gara di Del Vecchio su calcio di rigore. Dopo questa gara i biancorossi sono attesi sabato prossimo al “San Nicola” dove affronteranno la Juve Stabia.

LA CRONACA:

Al 7° minuto del primo tempo prima occasione per il Bari. Corner calciato da Galano, interviene Sabelli fuori dall’area di rigore, tiro del difensore e palla che va a battere sulla traversa. Al 14° occasione – goal per la Ternana. Cross di Rispoli per Litteri, Pena respinge corto, interviene Antenucci che trova Pena che respinge. Al 18° la squadra di casa si porta in vantaggio con un tiro a giro del solito Antenucci su passaggio di Zito ha portato in vantaggio la squadra di casa. Al 21° rigore negato ai biancorossi per un fallo su Nadarevic. Sul giocatore biancorosso interviene Rispoli che invece di colpire il pallone colpisce il giocatore. L’arbitro lascia proseguire. Al 24° l’arbitro Aureliano ammonisce Zito per fallo su Sabelli. Al 32° ammonito Fossati per fallo su Zito. Al 33° il Bari raggiunge il pareggio con un gran tiro di Nadarevic servito da Fossati che ha superato dal limite dell’area di rigore la palla con un sinistro che batte Brignoli sulla sinistra bassa del portiere. Al 3/° espulso Zito per fallo su Sabelli. Al 38° su punizione di Galano, Ceppitelli in mischia interviene di destro portando in vantaggio i biancorossi. Al 41° tiro a volo di Galano dopo essere stato servito in maniera perfetta da Calderoni, tiro dell’attaccante foggiano alto sulla traversa. Al 43° Fossati sbaglia dal dischetto di rigore una incredibile palla servita alla perfezione ancora una volta da un ottimo Nadarevic. Al 46° cross di Fossati per Joao Silva che non arriva di un soffio.

Nella ripresa al 4° minuto l’arbitro ammonisce Fazio per fallo su Galano. All’9° ammonito Del Vecchio. Al 10° brivido per il Bari. Colpo di testa di Ferronetti, Pena non esce e palla di un soffio sul fondo. Al 16° conclusione di Galano palla fuori di poco. Sempre al 16° Tesser manda in campo Alfageme per Littieri. Al 19° mister Alberti manda in campo Romizi per Lugo. Al 26° l’arbitro ammonisce Masi per fallo su Joao Silva. Al 36° ancora una sostituzione per la Ternana. Dentro Avenatti, fuori Rispoli. Dopo un minuto si rivede in attaccoi il Bari con un gran tiro di Joao Silva, il portiere Brignoli blocca. Al 39° altra sostituzione per il Bari, dentro Chiosa fuori Polenta per infortunio. Al 48° Varela si mangia una occasione da rete grossa quanto una casa. Al 49° rigore per il Bari Joao Silva s’invola verso la porta ma viene steso da Brignoli che viene espulso. Nella stessa circostanza viene espulso pure Alfageme. In porta Fazio. Dagli undici metri va Del Vecchio che trasforma. Il Bari vince a Terni per 3 – 1.

LE FORMAZIONI:

TERNANA ( 4 – 3 – 1 – 2 ): Brignoli; Rispoli; Masi; Ferronetti; Fazio; Gavazzi; Viola; Zito; Maiello; Antenucci; Litteri.A disposizione: Sala; Meccariello; Farkas; Valeri; Nolè; Miglietta; Avenatti; Ceravolo; Alfageme. All: Tesser.

BARI ( 4 – 3 – 3 ): Pena; Sabelli; Ceppitelli; Polenta; Calderoni; Fossati; Delvecchio; Lugo; Galano; Joao Silva; Nadarevic. A disposizione: Mitrovic; Chiosa; Samnick; Zanon; Romizi; Albadoro; Cani; Varela; Beltrame. All. Alberti.

Arbitro: Aureliano di Bologna.
Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.