martedì , 20 Ottobre 2020
Home » Bari Calcio » Rada: “Ci aspetta una nuova vita. Da ora in poi sarà una guerra”

Rada: “Ci aspetta una nuova vita. Da ora in poi sarà una guerra”

Il difensore centrale è il primo giocatore del Bari ad aver parlato nel nuovo anno

Prima conferenza stampa per i biancorossi. Dopo la pausa natalizia e gli inizi degli allenamenti ha parlato oggi per “primo” nel nuovo anno i difensore centrale rumeno Rada. Ecco le sue prime parole in conferenza stampa. “Iniziamo una nuova vita e speriamo di intraprendere una nuova strada nel miglior modo possibile. Noi cerchiamo la serie A e possiamo farcela”.

E’ iniziata da poco la nuova era Camplone. Il difensore ha fatto un po’ la differenza tra i due tecnici. “Abbiamo lavorato col nuovo tecnico solo due giorni. Ci sta chiedendo qualcosa di diverso, ma nulla in particolare. In questi primi allenamenti stiamo curando maggiormente la parte fisica che quella tattica. Con Camplone probabilmente rischieremo di più per andare a vincere il maggior numero di partite. Il nuovo mister, come noi, vuole raggiungere il massimo. E’ arrivato qui per darci qualcosa in più e per valorizzare le nostre qualità”.

E sull’esonero di Nicola ha detto. “Mi dispiace per mister Nicola ma sappiamo che il calcio è così, il primo che paga è sempre l’allenatore quando si sbagliano due – tre partite di seguito. La società ha voluto fare questo cambio; noi come professionisti dobbiamo continuare a dare il massimo e guardare avanti. Quando si fallisce un progetto la colpa è di tutti. Peccato perché avevamo fatto un percorso buono fino alle ultime quattro partite. Abbiamo sbagliato qualcosa e perso terreno rispetto alle prime. Certo in estate non avrei mai pensato che l’allenatore potesse andar via. Ad ogni modo, ringrazio mister Nicola. Da lui ho imparato cose di calcio e di vita. Con lui ho avuto un bel rapporto. La responsabilità non è stata assolutamente solo del mister. Tutti siamo colpevoli degli ultimi risultati. Peccato perché dopo aver racimolato 35 punti ne abbiamo gettati troppi al vento nelle ultime gare dell’anno. Allo stesso tempo sono convinto che c’è bisogno di un cambio di mentalità. Questa squadra è costruita per vincere. Speriamo di far meglio della prima parte di torneo. Possiamo anche scavalcare il Crotone, nulla è precluso. Dieci punti non sono pochi, ma nemmeno poi così tanti”.

Rada ha anche parlato di cosa ha detto il tecnico Camplone quando è stato presentato. Il nuovo tecnico si è soffermato sul gruppo, di ritrovarlo. “Giusto, abbiamo bisogno di cambiare la mentalità per vincere perché questa squadra ha le carte per vincere e raggiungere il massimo obiettivo. Quando vogliamo vincere dobbiamo però rischiare. Sono convinto che possiamo fare bene in questa seconda parte”.

Poi il difensore biancorosso ha fatto un primo bilancio sul campionato d’andata. “Nella prima parte abbiamo fatto bene avvicinando i primi due posti sbagliando nelle ultime tre uscite. Spero che questi 35 punti siano una solida base per un buon girone di ritorno. Abbiamo perso punti decisivi con squadre inferiori sulla carta. Ora dobbiamo solo guardare avanti. Da qui al 20 maggio sarà una guerra. Dobbiamo fare di tutto per vincere”.

Rada si è poi soffermato sui tifosi. “Nella prima parte ci hanno supportato in tutte le gare. Ora, come noi, vogliono vedere qualcosa in più. Bari è una città che deve mirare al massimo obiettivo”.

Mercato.

Il Bari è sempre alla ricerca di un esterno sinistro e di un centrocampista. Per quanto riguarda quest’ultimo uno degli obiettivi del club di via Torrebbella l’ha perso. Infatti Antonio Zito si è trasferito da Avellino alla Salernitana dove ha stipulato un contratto triennale. Anche un altro giocatore inseguito dal club biancorosso, il giovane talento Verde della Roma in serata ha firmato con il Pescara. Il giocatore arriverà in prestito. Per quanto riguarda l’esterno sinistro il Bari avrebbe messo gli occhi su Alessandro Longhi del Sassuolo. Il difensore non avrebbe voglia di rinnovare col club nero – verde per cui il nuovo tecnico Camplone potrebbe averlo a breve a disposizione.

Allenamenti.

I biancorossi continuano ad allenarsi in vista della gara del 15 a La Spezia alle 20.30. Nella giornata odierna mister Camplone ha fatto disputare ai suoi ragazzi un doppio allenamento. Il tecnico ha diviso la squadra. Difensori a parte, mente hanno lavorato insieme sia i centrocampisti che gli attaccanti. Infine, prima del termine della seduta il nuovo tecnico ha fatto tirare in porta tutti gli attaccanti.

Di Micol Tortora

abbigliamento, gadgets, accessori e libri de La Bari al miglior prezzo CLICCA QUI

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.