sabato , 28 Maggio 2022
Home » Bari Calcio » Sabelli: “La forza di ripartire la troviamo tra di noi”

Sabelli: “La forza di ripartire la troviamo tra di noi”

E’ quanto ha detto oggi in conferenza stampa il difensore romano dopo la brutta e umiliante sconfitta subita martedì sera a Crotone

Dopo la brutta e umiliante sconfitta rimediata nel turno infrasettimanale di campionato a Crotone, il Bari è tornato nella giornata di ieri al lavoro in vista della delicata gara di domenica pomeriggio al “San Nicola” contro l’Avellino. Oggi prima dell’allenamento ha parlato in conferenza stampa il difensore Sabelli il quale ha subito iniziato la sua conferenza parlando della sconfitta rimediata martedì sera e da dove bisognerà ripartire. “Le sconfitte sono tutte brutte. La forza di ripartire la troviamo tra di noi, nel gruppo e nello spogliatoio. E quando parlo di noi intendo sempre giocatori, staff tecnico, presidente e dirigenti. Tutti insomma. Prima di Crotone  mi sono trovato in camera con Romizi e Valiani e abbiamo constatato insieme che questo è un gruppo di persone serie che vogliono raggiungere un obiettivo importante. Se c’è da sacrificarsi anche in un ruolo non proprio non c’è problema”.

Martedì il difensore biancorosso ha ricoperto un ruolo non suo e questo non gli ha procurato alcun problema. “Non ho difficoltà a farlo e magari ho meno compiti in fase difensiva”.

Poi Sabelli si è soffermato sul fatto che la squadra biancorossa in quattro partite ha chiuso i novanta minuti in undici solo una volta. “I regolamenti quest’anno sono chiari e l’arbitro l’ha applicato alla lettera. Non possiamo dire nulla. Piuttosto dobbiamo stare attenti a non commettere gli stessi errori. Il mister ci aveva chiesto più aggressività e invece nei primi venti minuti abbiamo subito il gioco dell’avversario. Al di la dei moduli e dei cambi siamo noi che abbiamo sbagliato nell’interpretare la partita”.

E sul prossimo avversario di domenica pomeriggio, l’Avellino, ha detto. “E’ una partita come le altre dove in palio ci sono tre punti. Giocheremo anche questa per vincerla. Dovremo essere intelligenti e non rispondere alle loro provocazioni. Hanno davanti due giocatori di qualità ma anche noi abbiamo un attacco di gente esperta e temibile. Piuttosto che pensare agli avversari pensiamo a noi stessi e a quello che facciamo”.

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.