sabato , 28 Maggio 2022
Home » Bari Calcio » Sciaudone: “Il duro viene ora, ma per gli altri”

Sciaudone: “Il duro viene ora, ma per gli altri”

E’ quanto ha dichiarato oggi l’ex giocatore del Taranto in conferenza stampa in vista delle ultime tre gare di campionato

Dopo il bagno di folla di ieri pomeriggio quando la squadra è stata accolta alla stazione centrale di Bari da circa mille tifosi festanti, il Bari di mister Alberti è tornato oggi nuovamente ad allenarsi in vista dell’impegno di lunedì sera al “San Nicola” alle 19 contro il Cittadella. Oggi in conferenza stampa ha parlato uno dei giocatori più importanti della compagine biancorossa, il centrocampista Daniele Sciaudone che anche a Carpi ha fatto la differenza visto che è stato lui a dare il la a Joao Silva di poter realizzare la rete del vantaggio biancorosso. L’ex centrocampista del Taranto si è mostrato molto modesto quando gli è stata fatta una domanda ben precisa. “Se si parla tanto del Bari non è solo merito mio ma dell’intero gruppo. Siamo compatti in campo e fuori e lo dimostriamo in qualsiasi situazione”.

Il centrocampista del Bari è conosciuto anche come “l’uomo selfie” visto che ha incominciato a postare video e foto delle vittorie del Bari. “Ci stiamo divertendo e cerchiamo di portare un po’ di ironia. Con la spensieratezza riusciamo anche a vincere. Quello che maggiormente ci fa piacere è che la gente ci sta ringraziando per aver riportato entusiasmo e la voglia di tornare allo stadio. Un po’ si era persa per il calcio scommesse”.

Sciaudone poi ha parlato della prossima gara di lunedì sera al “San Nicola” contro il Cittadella. “Loro vogliono chiudere il capitolo salvezza e sicuramente verranno a Bari agguerriti. Troveranno di fronte una squadra ancora più agguerrita perché ormai siamo in gioco per realizzare il nostro sogno. Abbiamo fatto nove vittorie e due pareggi su dodici incontri. Il duro viene ora, ma per gli altri. Con il supporto dei tifosi vogliamo continuare a fare bene. Non stiamo facendo conti, ma pensiamo a giocare ogni singola partita come se fosse l’ultima. Ecco, l’unico conto forse che ci siamo permessi di fare è stato quello della matematica salvezza, il nostro primo obiettivo stagionale. Ora guardiamo avanti”.

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.