venerdì , 25 Settembre 2020
Home » Bari Calcio » Simeri 1 – Sicula Leonzio 0

Simeri 1 – Sicula Leonzio 0

L’attaccante ha giocato una gara stupenda, perfetta, di grande sacrificio. Con la sua rete arrivata al 39’ del primo tempo ha regalato tre punti fondamentali per avvicinarsi alla vetta vista la seconda sconfitta della capolista, in casa, contro la Virtus Francavilla per 1 – 2. Domenica il big – match

 

Primi quarantacinque minuti tra Bari e Sicula Leonzio difficile per i biancorossi visto che gli ospiti hanno lasciato pochi spazi e i difensori sono stati bravi a chiudere bene sugli attaccanti. Gli ospiti sono stati pericolosi all’8’ quando Lescano, con un colpo di testa, ha fatto venire i brividi ai tifosi del Bari visto che la sfera è stata salvata sulla linea da Corsinelli. Quando il primo tempo sembrava dovesse finire in parità, al 39’ è arrivata la rete di Simeri, la nona, che ha fatto esplodere il “San Nicola”. Dopo la rete realizzata i biancorossi si sono buttati tutti in avanti per tentare il raddoppio, ma la Sicula Leonzio pur soffrendo è riuscita a contenere.

 

Nella ripresa si è assistito ad una gara più “pimpante” rispetto ai primi quarantacinque minuti. Ha fatto tutto il Bari, entrato in campo molto più determinato di prima. I ragazzi di Vivarini hanno tentato in tutti i modi di arrivare alla rete del 2 -0, ma gli ospiti sono stati bravi a respingere gli attacchi dei biancorossi. Tra i baresi grande prestazione di Simeri, uomo ovunque e grande gladiatore. Con questa vittoria il Bari si porta a – 6 dalla Reggina sconfitta in casa dalla Virtus Francavilla.

 

 

 

Bari ( 4 – 3 – 1 – 2 ): Frattali, Sabbione, Corsinelli, Perrotta, Costa,  Maita, Scavone, Schiavone, Laribi, Simeri, Antenucci. A disposizione: Marfella, Liso, Esposito, Cascione, Bianco, Awua, Folorunsho, Neglia, Kupisz, D’Ursi, Terrani, Berra, Ferrari. All: Vivarini

 

 

Sicula Leonzio ( 3 – 5 – 2 ): Adamonis, Ferrara, Bachini, Tafa, Lia, Palermo, Bucolo, Maimone, Sabatino, Grillo, Lescano. A disposizione: Governali, Polverino, De Rossi, Sosa, Ferrini, Parisi, Sicurella, Catania, Scardina, Terranova. All: Grieco

 

Spettatori:10.174. Settore ospiti vuoto.  Ammoniti: Tafa, Maita, Frattali, Berra. Espulsi: Angoli: 2 – 6. Recupero tempo: p.t. 1’; s.t. 5’

 

 

ARBITRO: Giaccaglia di Jesi

 

 

MARCATORI: p.t. 39’ Simeri

 

 

LA CRONACA:

All’8’ospiti vicini al vantaggio con un colpo di testa di Lescano, servito con un perfetto cross dalla sinistra di Grillo con palla che viene salvata sulla linea da Corsinelli. Dopo un minuto l’arbitro ammonisce Tafa per fallo su Laribi. Al 18’ ai biancorossi è stata annullata una rete a Simeri per un fuorigioco di Antenucci. Al 39’ il Bari si porta in vantaggio. Antenucci, servito da Scavone, serve Simeri che dopo un primo tentativo, mette dentro.

 

Nella ripresa, al 4’, lancio perfetto di Maita per Simeri che dopo aver stoppato va al tiro a giro. Sfera parata in tuffo da Adamonis. Al 12’ fuori Lia, dentro Parisi. Al 22’ ammonito Maita per fallo su Bucolo. Doppio cambio per la Sicula Leonzio. Dentro Scardina e Catania, fuori Lescano e Grillo. Dopo un minuto tre cambi per il Bari. Dentro Awua, D’Ursi e Terrani, fuori fuori Scavone. Laribi e Antenucci. Al 33’ dentro Sicurella, fuori Maimone. Al 38’ ammonito Frattali per perdita di tempo. Al 41’ fuori Corsinelli, dentro Berra. Al 46’ tiro di Sicurella fuori di poco. Al 48’ dentro Kupisz, fuori Maita. Al 50’ ammonito Berra.

 

 

 

90’:

Vivarini: “Nel primo tempo in fase di costruzione abbiamo fatto un buon lavoro, troppo lento, però, nella ripresa. Questo è un campionato in cui ci vuole anche molta sostanza. La Sicula Leonzio ha giocato sporco. Sono stati aggressivi sulle seconde palle. Noi siamo stati bravi perché abbiamo messoin campo sia la qualità che la quantità. Questa sera, ad un certo punto, è subentrata la fatica. In alcune situazioni questa sera ci siamo un po’ distratti. Abbiamo fatto tesoro della partita contro il Rieti e non abbiamo concesso occasioni agli avversari. Da domani la testa sarà sulla partita di domenica. Dovremo restare concentrati sulle cose da fare in campo. Non serve caricare la mente perché queste sono gare che si preparano da sole. In questi giorni bisognerà studiare bene la Reggina e capire dove potremmo attaccarli.”.

 

 

 

 

 

Tutto su Micol Tortora