martedì , 14 Luglio 2020
Home » Bari Calcio » Un Bari in difficoltà supera il Rotonda

Un Bari in difficoltà supera il Rotonda

Quella vista in terra calabrese non è stata la solita squadra vista nelle precedenti gare. Sono state le reti al 44’ del primo tempo di Brienza su penalty e al 39’ della ripresa di Di Cesare a regalare ai biancorossi la sesta vittoria consecutiva

 

Sul campo di Castrovillari il primo tempo si è concluso con una rete su rigore per i biancorossi realizzata da Brienza, il quale era stato atterrato da Chiavazzo al 44’. I primi quarantacinque minuti hanno evidenziato un Bari che si è proposto, ma che non è riuscito a passare in vantaggio. Alcuni giocatori sono apparsi un po’ sottotono. Non è stata la solita squadra vista qualche settimana fa. Buona la prestazione dei padroni di casa che, contro la capolista, hanno dimostrato di giocarsela alla pari.

 

Nella ripresa si pensava un Bari aggressivo rispetto ai primi quarantacinque minuti, ma a far la parte della grande è stato il Rotonda che ha messo in difficoltà i biancorossi è che, al 23’, sono riusciti a pervenire al pareggio con un bel goal su punizione di De Stefano. Dopo aver subito la rete del pareggio la squadra di Cornacchini ha cercato di portarsi in attacco per la rete del vantaggio che è arrivata al 39’ con un gran tiro di destro di capitan Di Cesare, il cui tiro si è insaccato nell’angolo alto sulla destra di Oliva.

 

Rotonda  ( 4 – 3 – 3 ): Oliva, Marigliano, Silletti, Pastore, Nicolao, Ostuni, Chiavazzo, Zappacosta, De Stefano, Santamaria, Flores. A disposizione: Barillaro, Cavalieri, Nyabally, Capristo, Gallardo, Talia, Orlando, Valori, Taccogna. All: Baratto

 

 

Bari ( 4 – 2 – 3 – 1 ): Marfella, Turi, Di Cesare, Mattera, Nannini, Bolzoni, Hamlili, Piovanello, Brienza, Floriano, Pozzebon. A disposizione: Siaulys, Cacioli, Bianchi, Aloisi, Feola, Langella, Neglia, Simeri, Iadaresta. All: Cornacchini

 

 

Spettatori: Ammoniti: Turi, Hamlili, De Stefano. Espulsi: De Stefano. Angoli: 0 – 1. Recupero tempo: p.t. 1’; s.t. 5’

 

 

ARBITRO: Piazzini di Prato

 

 

MARCATORI: p.t. 44’ Brienza ( rig. ); s.t. 23’ De Stefano; 39’ Di Cesare

 

 

LA CRONACA:

Al 14’ ammonito Turi per fallo su Santamaria. Al 29’ combinazione tra Brienza e Floriano, palla a Pozzebon che, di destro, tira centralmente con Oliva che respinge. Al 31’ Hamlili per Pozzebon in area che non riesce a stoppare. Al 40’ tiro di Brienza dentro l’area di rigore con Oliva che respinge. Al 44’ rigore per il Bari per un atterramento di Chiavazzo  su Brienza. Sulla palla va lo stesso Brienza che realizza. Al 46’ ammonito Hamlili.

 

Nella ripresa, Al 4’, Rotonda vicino al pareggio con Flores che, dopo un buco in area di Mattera, calcia alto da buona posizione. Al 5’ nel Bari doppia sostituzione. Dentro Langella e Aloisi, fuori Piovanello e Turi. All’11’ Rotonda ancora pericoloso. Gran sinistro di Chiavazzo da una trentina di metri, pallone che esce di poco sulla sinistra dell’estremo difensore biancorosso. Al 12’ dentro Neglia, fuori Brienza. Al 16’ dentro Simeri, fuori Pozzebon. Al 19’ tiro di Neglia di pochissimo fuori. Al 23’ i padroni di casa pareggiano. Punizione di De Stefano che s’insacca nell’angolo alto sulla destra di Marfella. Giocatore ammonito per essersi tolto la maglia. Al 24’ il Rotonda manda in campo Valori al posto di Zappacosta, mentre il Bari manda in campo Iadaresta al posto di Floriano. Al 28’ espulso De Stefano per doppio giallo. Al 29’ dentro Orlando, fuori Flores. Al 38’ cross di Langella per Iadaresta che di testa serve Simeri che, sempre di testa, impegna Oliva che si supera. Al 39’ i biancorossi si portano in vantaggio. Di Cesare si accentra e fa partire un gran destro che s’insacca all’incrocio dei pali. Gran goal. Al 41’ il Rotonda manda in campo Talia, fuori Ostuni. Al 45’ dentro Capristo, fuori Chiavazzo.

 

 

 

90’:

Cornacchini: “La vittoria di oggi è importante. Per quanto riguarda la prestazione non sono molto soddisfatto e sono un po’ arrabbiato. Queste gare sono complicate per una serie di motivi. Quando vieni da tanti risultati consecutivi facile che ci siano imprevisti. Quando dico che bisogna crescere a livello mentale è questo quello che intendo. In alcuni momenti siamo stati più opachi”.

 

E sul pareggio per 0 – 0 della Turris sul campo della Nocerina ha detto. “Dobbiamo fare la corsa su noi stessi. Abbiamo margini di miglioramento notevoli, vogliamo crescere soprattutto a livello mentale. Alcune risposte ci sono state, altre meno”.

 

Si è soffermato anche sul 4 – 2 – 3 – 1. “La squadra faceva fatica a reggere il 4 – 2 – 3 – 1 perché Floriano e Brienza venivano da un infortunio, Pozzebon e Bolzoni non stavano benissimo. Con quattro/ cinque giocatori in questa condizione fai fatica a reggere quel modulo”.

 

Tutto su Micol Tortora