sabato , 26 Settembre 2020
Home » Bari Calcio » Una magia di Laribi sblocca il risultato

Una magia di Laribi sblocca il risultato

Ci pensano poi Antenucci, per lui il diciassettesimo sigillo stagionale e Scavone. Con questo risultato i biancorossi si portano a meno sei dalla Reggina fermata sullo 0 – 0 dal Catania

 

Primo tempo tutto di marca biancorossa. Frattali e compagni sono entrati in campo determinati a fare risultato e al 10’ i biancorossi si sono portati in vantaggio grazie ad una perfetta punizione a giro di Laribi. I padroni di casa si sono fatti vedere ancora in area avversaria con un colpo di testa di Di Cesare, di poco a lato e al 30’ il Bari raddoppia grazie ad un gran sinistro di Antenucci. Per lui la diciassettesima rete in campionato. Al 41’ ci prova ancora il numero sette biancorosso, ma la sua conclusione viene ribattuta dalla difesa. Il Picerno? Non pervenuto. Ha cercato solo di limitare i danni difendendosi con tutti i suoi effettivi.

 

La ripresa è iniziata così come i primi quarantacinque minuti con la squadra di casa subito in attacco. Al 5’ un tiro di Di Cesare viene respinto in angolo. Ad un certo punto la partita ha subito una fase di stallo, ma al 38’ la squadra di Vivarini ha triplicato con un impetuoso colpo di testa di Scavone. Con questa importante vittoria il Bari conquista due punti sulla Reggina fermata dal Catania sullo 0 – 0. Ora i biancorossi sono a sei punti proprio dalla capolista.

 

 

Bari ( 4 – 3 – 1 – 2 ): Frattali, Ciofani, Sabbione, Di Cesare, Costa, Maita, Bianco, Schiavone, Laribi, Simeri, Antenucci. A disposizione: Marfella, Liso, Costantino, Corsinelli, D’Ursi, Pinto, Folorunsho, Berra, Terrani, Scavone. All: Vivarini

 

Picerno ( 3 – 5 – 2 ): Pane, Priola, Vana ore, Ferrari, Fontana, Vrdoljak, Romizi, Pitarresi, Guerra, Nappello, Santaniello. A disposizione: Cavagnaro, Mancini, Ripa, Esposito, Ruggiero, Lorenzoni, Donnarumma, Cecconi, Melli, Squillace, Orsi. All: Giacomarro

 

Spettatori: 11.584 di cui 214 tifosi ospiti. Ammoniti: Schiavone, Santaniello; Ciofani. Espulsi: Angoli: 4 – 1. Recupero tempo: p.t 0’; s.t. 3’

 

 

ARBITRO: Di Graci di Como

 

 

MARCATORI: p.t. 10’ Laribi; 30’ Antenuccis.t. 38’

 

 

LA CRONACA:

Al 4’ conclusione di Laribi da fuori area con palla che esce fuori di poco. Al 10’ i biancorossi si portano in vantaggio. Punizione dalla trequarti di Laribi, conclusione precisa a giro con palla che s’infila sotto l’incrocio dei pali. Al 20’ colpo di testa di Di Cesare sugli sviluppi di un angolo con palla a lato. Sempre allo stesso minuto ammonito Schiavone per fallo su Santaniello. Al 30’ il Bari raddoppia. Bell’azione  dei biancorossi con Simeri che serve Antenucci dentro l’area di rigore il quale fa partire un gran sinistro. Per Pane nulla da fare. Con questa rete il numero sette sale a quota diciassette nella classifica marcatori. Al 41’ Laribi serve Antenucci che dopo aver compiuto due finte conclude in porta, ma la difesa ospite respinge. Al 44’ si vede in attacco il Picerno con una conclusione centrale di Pitarresi parata senza problemi da Frattali.

 

Nella ripresa, al 5’, Bari vicino alla terza rete. Antenucci serve Di Cesare in area, il suo tiro viene deviato in angolo da Pane. Al 6’ dentro Esposito, fuori l’ex Romizi tra gli applausi. All’11’ occasione per gli ospiti. Esposito cade in area dopo un contatto con Costa, ma l’arbitro fa continuare. Al 13’ Priola dalla sinistra crossa, sulla palla interviene Esposito. Il suo tiro finisce fuori di poco. Al 20’ conclusione di Antenucci deviata in angolo. Al 24’ dentro Scavone, fuori Maita. Al 28’ tripla sostituzione per il Picerno. Dentro Donnarumma, Cecconi e Squillace, fuori Vrdoljak, Nappello e Guerra. Al 35’ fuori Antenucci e Laribi, dentro D’Ursi e Terrani. Al 38’ il Bari triplica. Cross dalla destra e colpo di testa impetuoso di Scavone che mette alle spalle di Pane. Al 40’ dentro Folorunsho e Berra, fuori Schiavone e Di Cesare. Al 44’ ammonito Ciofani. Al 45’ dentro Ruggiero, fuori Fontana.

 

 

90’:

Vivarini: “Oggi abbiamo fatto una prestazione precisa, pulita e di qualità. I ragazzi sono entrati in campo con un ottimo atteggiamento. Ci sono state davvero poche sbavature. Ripeto ancora una volta che dobbiamo pensare solo a noi stessi. Mi risulta difficile oggi poter segnalare qualcuno in particolare. Oltre i soliti Antenucci e Laribi mi sono piaciuti molto anche Bianco, Sabbione e Costa”.

 

Contro il Picerno il Bari ha dimostrato di essere una squadra diversa in confronto a quella vista contro il Monopoli. Il tecnico lo ha spiegato così. “Bari più in fiducia quando le altre squadre cadono? Io predico il contrario. Dovrebbe andare nella maniera opposta, ma è più forte di tutti. E’ una cosa normale guardare alle altre squadre. Abbiamo una media punti giusta per posizionarci bene in classifica a fine campionato. Alla lunga la media è facile che si abbassi, ma dobbiamo fare in modo che sia così solo per gli altri”.

 

Il Bari ha incominciato bene il girone di ritorno rispetto alla capolista. Ecco il pensiero del tecnico. “Non voglio parlare di altro. L’avevo detto già a novembre che il periodo più difficile sarebbe stato questo e ci siamo arrivati bene. Deve essere un crescendo. Tutte le partite dovranno essere così”.

 

Vivarini ha commentato i primi goal di Laribi e Scavone. “Si vede che dovrei mettere più spesso Scavone in panchina. In settimana abbiamo provato tante azioni da palla inattiva con Laribi. Anche Costa e Schiavone calciano molto bene. Oggi Laribi è stato divino. Scavone ha i goal di testa nelle sue corde, ma il merito della terza rete è principalmente di Ciofani con quel cross perfetto”.

 

E sull’uscita anticipata di Di Cesare ha detto. “Speriamo non sia niente di preoccupante. In questo periodo ha voglia di stringere i denti e di dare il massimo perché ci tiene alla causa”.

 

Laribi: “Sono davvero emozionato in quanto cercavo il goal da tanto. Questo mi leva un grosso peso dalle spalle perché non trovavo la via della rete da tempo. Questo successo ci da forza. Dobbiamo correre sulle ali dall’entusiasmo, come dite voi? Ci vuole il “priscio”.

 

Ha parlato anche del suo rapporto con i “gemelli” del goal, Antenucci – Simeri. “Ci divertiamo molto e anche durante gli allenamenti c’è grande entusiasmo. Chi sta fuori e gioca meno si allena sempre al massimo. Questo ci permette di continuare sulla strada giusta”.

 

Ora il Bari è atteso da due trasferte, quella di Cava dei Tirreni e l’infrasettimanale contro la Ternana. Ecco il pensiero di Laribi. “In queste due trasferte che ci attendono dobbiamo fare questi passi in avanti. Va considerato però che nelle ultime uscite abbiamo affrontato squadre difficili”.

 

E sulla splendida rete realizzata ha detto. “Era un po’ lontano. Costa e Schiavone non erano sicuri della possibilità di tirare. Per fortuna è andata bene”.

 

Tutto su Micol Tortora